Connect with us

Per Lei Combattiamo

Choc alla cena della Roma: i bodyguards aggrediscono dei giornalisti

Published

on

 


Ieri sera a Piazza de’ Ricci si è assistito ad un’aggressione ad alcuni giornalisti dopo aver scattato qualche foto e video alla cena di squadra della Roma. Nello specifico, è stato aggredito un giornalista de Il Messaggero, Gianluca Lengua. Sul giornale si racconta che la squadra era ben nascosta da recinzioni floreali, ma nonostante ciò l’evento era stato scoperto e dunque alcuni giornalisti si sono recati sul posto, chiedendo ospitalità ad un residente della zona per scattare qualche fotografia. Lengua, al contrario, non è salito e ha aspettato in basso. Al termine della cena, i giornalisti sono scesi e hanno ritrovato i bodyguards della Roma che li aspettavano al portone dell’abitazione: durante la cena si erano accorti degli scatti e non ne erano molto felici. A quel punto, Lengua ha cominciato a riprendere la scena del diverbio, ma gli uomini di sicurezza lo hanno visto e gli hanno intimato di mostrare il video appena effettuato. Al momento del rifiuto, lo hanno aggredito. L’aggressione è stata poi descritta nei particolari proprio ne Il Messaggero: a quanto si legge, Lengua è stato “agguantato per il collo della camicia (che si strapperà) con una presa professionale, le minacce, il tentativo di sbattergli la testa contro il muro, mentre il nostro cronista urlava ‘aiuto!'”. Le urla hanno allertato la Polizia che si trovava nei paraggi e che, fortunatamente, è subito intervenuta per fermare l’aggressione. Ma non è finita qui. Secondo quanto si apprende da La Repubblica, al termine dell’aggressione alcuni calciatori avrebbero insultato le vittime, invece di mostrare solidarietà per la violenza a cui avevano assistito.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

La S.S. Lazio onora la Memoria dei perseguitati della Shoah e delle vittime dell’odio

Published

on

 


Come riportato sul sito biancoceleste, la Lazio ricorda le vittime dell’Olocausto:
La Società Sportiva Lazio, Ente Morale, ricorda con commozione e onora la Memoria dei bambini, delle donne e degli uomini perseguitati della Shoah e vittime dell’odio. Non verranno mai dimenticati e continueremo a sentirli presenti, vivi, in ogni singolo istante, impegnandoci concretamente per dare luce alla Memoria e spegnere l’odio e la discriminazione in tutte le forme ottuse e violente in cui si manifestano ancora, ogni giorno“.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW