Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA| L’ex Verona Cossato: “Spero in un match ricco di gol. Bello vedere la rete della Lazio contro la Juventus”

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Domani sera andrà in scena allo stadio Olimpico l’ultima gara di questa Serie A per la Lazio. l’avversario è l’Hellas Verona di Tudor: un avversario sicuramente non facile ma che arriva in un momento in cui entrambe le squadre non hanno più nulla da chiedere al campionato. Da una parte i biancocelesti si sono qualificati con il punto strappato allo scadere all’Allianz Stadium contro la Juventus, dall’altra il Verona che dopo una partenza disastrosa e il cambio in panchina si è ripresa alla grande facendo vedere ottime cose e raggiungendo la salvezza diverse partite d’anticipo. Per commentare questa gara è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress.it l’ex giocatore dell‘Hellas Verona Michele Cossato.

Entrambe hanno raggiunto il proprio obiettivo. Che gara ti aspetti?

Sono partite dove non c’è nulla da dire. Quindi sarà un match aperto, io spero ricco di gol. E’ inutile giocarla con agonismo, fossi lì mi divertirei. Non hai intenzioni, hai raggiunti l’obiettivo, la Lazio anche è tranquilla. Spero in una partita tranquilla e carica di gol.

Le partite tra queste due squadre sono state spesso piene di gol, come un Lazio-Verona 5-4 in cui andasti in gol anche tu…

Si segnai anche io. Poi la Lazio è un’ottima squadra come il Verona, non saranno lì a fare tattica ma se la giocheranno a viso aperto. Sarà un match aperto. 

Cosa ne pensi della stagione di Tudor?

Lui ha fatto molto bene e la squadra anche. Hanno fatto cose importanti anche se a inizio stagione non ci si credeva. Sono statu bravi, hanno raggiunto con anticipo l’obiettivo e hanno giocato liberi facendo un ottimo campionato. 

E Simeone ti piace?

Lui si, ma come ho sempre detto speravo che venisse a Verona. E’ un ottimo giocatore che lotta e anche quando non fa gol gioca per la squadra. Poi ovvio che quando segna è meglio. 

Quest’anno la Lazio ha posto delle buone basi per il progetto Sarri secondo te?

Si ha fatto bene, la Lazio per quello che ho visto ha fatto un buon calcio anche se a volte non ha raggiunto il risultato. Però l’obiettivo è centrato, sono stati bravi ed è stato bello vedere il 2-2 al 95′ con la Juve. Io sono veronese e tifo l’Hellas, ma ho sempre simpatizzato Lazio, ho molti amici a Roma anche. Sono contento. 

Da attaccante cosa ne pensi di Immobile e delle critiche che gli vengono rivolte in ambito nazionale?

A Roma ha sempre fatto bene, ha sempre segnato, ha vinto i premi di capocannoniere. Poi con la nazionale è un discorso diverso. Ci sono nazioni che sono migliori della nostra, poi abbiamo vinto l’Europeo anche magari con un pizzico di fortuna che serve, ma in Nazionale il discorso è molto particolare. Magari non si trovava bene, ma è un giocatore di qualità. Mi piace, con tutti i gol che fa che vogliamo dirgli? Non lo contesterei mai. 

Infine una curiosità: prendendo in considerazione il derby di Roma, a Verona si vive la rivalità tra Hellas e Chievo? Tu hai giocato con entrambe…

Diciamo che il Chievo, che ora è sparito, era una squadra che qualcuno simpatizzava. Ma nulla a che vedere con il Verona. Nel caso di Lazio e Roma un esempio può essere la Lodigiani. Il Chievo, con i suoi anni in Serie A, ha ampliato i suoi “tifosi” ma tutta questione di circostanze. Magari in partite contro Inter o Juventus si andava a simpatizzare per il Chievo allo stadio, ma principalmente a Verona si tifa Hellas. 

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

ESCLUSIVA | Il doppio ex Mudingayi: “La Lazio si è mossa bene sul mercato, il Bologna deve ambire a stare tra le prime 7. E su Marcos Antonio…”

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Finalmente riparte la Serie A. Dopo esattamente 85 giorni da Lazio-Hellas Verona, ultima giornata dello scorso campionato, i biancocelesti tornano a giocare allo Stadio Olimpico, nella prima gara ufficiale della stagione. La squadra di Sarri, domenica 14 agosto, ospiterà il Bologna del grande ex Sinisa Mihajlović nella 1° giornata di Serie A 2022/2023. In vista della gara in programma alle ore 18:30, la redazione di LazioPress.it ha intervista, in esclusiva, un doppio ex della sfida: Gaby Mudingayi. L’ex centrocampista ha vestito la maglia della Lazio per tre stagioni, dal 2005 al 2008, mentre quella rossoblù per quattro, dal 2008 al 2012. In Italia, Mudingayi ha vestito anche le maglie di Torino e Cesena.

La Lazio, in questa sessione di calciomercato, si è rinforzata ed ha cambiato diversi calciatori, anche nell’11 titolare. Qual è stato il colpo più importante tra quelli fatti fino ad ora? Che voto da al mercato della Lazio?

“La Lazio, fino ad ora, si è mossa bene sul mercato. Ovvio che il calciomercato è aperto da qui al 31 agosto, può arrivare o andare via qualcuno. Credo che l’acquisto di Marcos Antonio sia un bel colpo!”.

Nel primo anno di Sarri, dopo un inizio tra alti e bassi, i biancocelesti sono riusciti a prendere la strada giusta, chiudendo il campionato al 5° posto. Quest’anno i biancocelesti possono migliorare questa posizione? Cosa si aspetta dal secondo anno del Comandante?

“L’anno scorso anche a Sarri serviva un periodo di adattamento. Per un primo anno il quinto posto non è male, ovvio che la gente laziale vuole di più, una squadra importante vuole sempre il massimo. Anche se sarà difficile, credo che la Lazio ha tutto per cercare di migliorare la posizione della stagione passata”.

Milinkovic-Savic e Luis Alberto, due calciatori di cui si parla molto sul fronte mercato. Con la loro possibile permanenza e con l’innesto di Marcos Antonio e Vecino, da ex centrocampista come valuta il reparto biancoceleste? È più forte rispetto all’anno scorso?

“Sono due giocatori incredibili. In più, se aggiungi due calciatori come Vecino e Marcos Antonio, allora hai un centrocampo davvero forte, con esperienza, qualità e quantità”.

Embed from Getty Images

Anche il Bologna ha fatto diverse operazioni di mercato, rinforzandosi ma cedendo alcuni tasselli tra i titolari. L’anno scorso i rossoblù sono arrivati al 13° posto, quale deve essere l’obiettivo per la stagione che sta per iniziare?

“Una piazza come Bologna deve sempre cercare di migliorare. Per me è una squadra che deve ambire a stare tra le prime sette della classifica!”.

In questi giorni si parla tanto del futuro di Marko Arnautovic, tra cessione o permanenza al Bologna. Quanto è importante un giocatore come lui per i rossoblù? Può ripetere la buona stagione fatta l’anno scorso?

“Arnautovic ha dimostrato la scorsa stagione la sua importanza per questo Bologna. Perdere un giocatore come lui sarebbe un peccato. Speriamo che resti in rossoblù, ha tutto per fare ancora meglio rispetto allo scorso anno”.

Riparte il campionato e, domenica, la Lazio affronterà proprio il Bologna all’Olimpico. Che partita ci dobbiamo aspettare?

“Sarà fin da subito una bella sfida. Sono due squadre che cercheranno di entrare subito in forma e, soprattutto, fare bene sin dalla prima partita di campionato per dare un messaggio chiaro. Ovvio che, essendo l’inizio, c’è ancora molto lavoro da fare”.

La Serie A sta per ricominciare, tutte hanno rinforzato le proprie rose. Quali squadre si sono rinforzate maggiormente e nel migliore dei modi?

“Io credo che le “big” si sono tutte rinforzate bene. La Roma ha fatto un ottimo mercato ma, da qui alla chiusura del calciomercato, ci saranno ancora sorprese”.

Embed from Getty Images 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW