Connect with us

Per Lei Combattiamo

Repubblica | A caccia del riscatto, Muriqi segna ma solo in nazionale

Published

on

 


Lo screen del tabellino di Georgia-Kosovo (0-1) ha fatto il giro delle chat dei laziali. «Ha segnato Muriqi!», il commento, come se fosse una sorpresa. D’altronde i tifosi biancocelesti non sono abituati a vederlo esultare, mentre per i kosovari è la normalità: Muriqi è infatti il miglior marcatore della sua nazionale (16 gol in 31 gare). L’ultimo l’ha firmato giovedì nella prima vittoria nelle qualificazioni per Qatar 2022. Domani affronterà la Grecia, poi la Spagna prima di rientrare da Sarri. «È un grande, è tra i 10 allenatori migliori al mondo. Il suo gioco — ha detto ieri — è diverso: mentalità aggressiva e vincente, più possesso palla e mai lanci lunghi». Per Muriqi il Kosovo è un rifugio felice, al contrario di Roma, dove an- cora non ha conquistato l’appoggio dell’ambiente. Ad Auronzo è dovuto intervenire Sarri, minacciando di far chiudere le tribune se i tifosi non avessero smesso di ironizzare su di lui. E sabato contro lo Spezia il suo nome è stato (tristemente) accompagnato da fischi. Dal secondo acquisto più caro della gestione Lotito (19,5 milioni) si pretendevano più gol (solo 2) e prestazioni diverse. Ora Muriqi nella sua seconda stagione italiana dovrà riscattarsi, come riuscì a Caicedo, che trasformò le critiche del primo anno in applausi. Il Panterone è andato via perché Sarri voleva solo due centravanti, Immobile e appunto Muriqi. Oggi intanto controlli al polpaccio destro per Lazzari: fosse confermata la lesione di primo grado, difficile il recupero per il Milan (da oggi in vendita i biglietti per il settore ospiti). Si scalda Marusic, stimatissimo da Sarri e anche lui in gol in nazionale. Proprio come il pirata Muriqi, profeta in patria con una voglia matta di riscrivere la sua storia in biancoceleste.

La Repubblica  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Serie A, ancora una vittoria per il Lecce: Cremonese battuta. Vince il Sassuolo contro l’Atalanta

Published

on

 


A Cremona si è aperta alle 15.00 la nuova giornata di Serie A, che ha visto la sfida tra Cremonese e Lecce. Fresca di qualificazione in semifinale di Coppa Italia, la Cremonese di Ballardini aveva disperato bisogno di punti, essendo all’ultimo posto a quota 8, e la sfida casalinga con il Lecce rappresentava una buona opportunità per il rilancio in classifica. Le motivazioni dei padroni di casa non sono tuttavia bastate, con il Lecce che si è imposto per 0-2, grazie alle reti di Baschirotto e Strefezza, arrivate entrambe nel secondo tempo.

Al Mapei Stadium, il Sassuolo batte l’Atalanta per 1 a 0 grazie alla rete di Lauriente (55′). La Dea rimane in 10 dal 30esimo minuto di gioco per l’espulsione di Joakim Mæhle. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW