Connect with us

Per Lei Combattiamo

TMW | Milinkovic può diventare il centrocampista più prolifico della Lazio: Nedved è a -1

Published

on

 


Ha davanti solo un Pallone d’oro, poi nessun altro. Sabato scorso contro l’Inter – a 2221 giorni dal primo a Dnipro, il 17 settembre 2015 – Milinkovic ha segnato il gol numero 50 con la Lazio ed è a -1 da Pavel Nedved per diventare il centrocampista più prolifico della storia biancoceleste. Un traguardo che gli consentirà di scrivere il proprio nome negli annali del club anche se, statistiche a parte, la sua firma già c’è. Perché Milinkovic-Savic, al sesto anno a Formello, è diventato un leader dello spogliatoio e un punto di riferimento per tutta la tifoseria. Corteggiato in ogni estate dai top club europei, non è mai andato via, anche per le richieste di Lotito, mai scese sotto i 100 milioni. Dal serbo, al contrario di molti altri suoi compagni e colleghi, però non è mai arrivata una parola fuori posto. Nè una polemica, ma soltanto comportamenti impeccabili. Centrocampista completo, deve a Inzaghi la sua maturazione: da trequartista lezioso, arrivato nel secondo anno di Pioli, a mezzala box to box, capace di difendere nella propria area e di essere letale in quella avversaria. Lo sa bene lo stesso Inzaghi, vittima sabato dell’incornata del Sergente per il 3-1 finale della Lazio sull’Inter. Se lo aspettava, perché ormai Milinkovic appena vede nerazzurro non si ferma: Inter e Atalanta, con 5 gol a testa, sono le sue vittime preferite. Con il Marsiglia giovedì (18.55) può riposare, mentre ci sarà domenica a Verona. Per tentare il sorpasso a Nedved, che è avvenuto per ora solo in campionato: 40 gol a 33, le altre reti le ha firmate in Coppa Italia (5) ed Europa League (5). TuttoMercatoWeb\Riccardo Caponetti

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Juventus, Allegri: “Il rapporto di amicizia con Agnelli non finirà con il termine della sua presidenza”

Published

on

 


 

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato della situazione che tanto continua a far discutere in casa bianconera, legata alla scissione del Cda della Società. Il Presidente Agnelli, Pavel Nedved e Arrivabene hanno infatti lasciato il Club bella serata di ieri .

Di seguito le parole di Allegri:

“È sempre molto positivo sentire la vicinanza degli azionisti e quindi ringrazio John Elkann per queste parole. In questi anni di lavoro, passione e vittorie, ho sempre potuto contare sul sostegno di Andrea Agnelli, al quale mi lega un rapporto di amicizia, che non si interromperà con la fine della sua presidenza. Sono figure di riferimento per il mondo bianconero che deve rimanere concentrato sul lavoro quotidiano in campo per ottenere i risultati che tutti vogliamo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW