Connect with us

Per Lei Combattiamo

PAGELLE – Pomeriggio da horror, al Bentegodi non si salva nessuno. Disastro in difesa

Published

on

 


Reina 5 – La reattività sul tiro di Barak all’inizio è una illusione, da lì in poi iniziano i dolori chiamati Giovanni Simeone che lo batte tre volte. Il portiere ci mette del suo specialmente sul raddoppio quando regala il pallone al Verona con un rinvio rasoterra.

Marusic 4,5 – Parte a destra e finisce a sinistra senza variare il livello della sua prestazione che questo pomeriggio è approssimativa. Tiene in gioco Simeone per il poker finale.

Patric 4 – Non lo prende mai a Giovanni Simeone che segna in tutti i modi questo pomeriggio. Sono emersi i suoi limiti nella partita di oggi.

Radu 4 – Arrugginito è dire poco. Scivola in occasione del vantaggio scaligero così come si fa sfuggire alle spalle Simeone per il 3-1, nel pezzo tanti brividi in difesa e altrettanti palloni persi in fase di impostazione.

Hysaj 4,5 – Difende male e non attacca mai, saranno le richieste del tecnico ma la sensazione è che sia destinato ad altre prestazioni simili se non cambia qualcosa.

Dal 57′ Lazzari 5,5 – Dà vivacità alla fascia destra ma al momento decisivo non incide come quando spara addosso a Montipò in uscita.

Milinkovic 4,5 – Non ha colpe dirette sulla sconfitta ma ha tante responsabilità per il suo atteggiamento passivo per lunghi tratti. Dovrebbe caricarsi sulle spalle la squadra e invece si allinea ai compagni senza reagire. Colpisce una traversa di testa.

Lucas Leiva 5 – Ennesima dimostrazione di quanto sia importante trovare una squadra che funziona per far girare il brasiliano. Lui è il termometro, quando gioca male significa che non gira a dovere la macchina biancoceleste.

Dal 63′ Cataldi 5,5 – Fa girare rapidamente il pallone ma è difficile dare velocità ad una squadra immobile.

Akpa Akpro 5 – Prova totalmente incolore. Palla al piede è un disastro, dovrebbe garantire la corsa ma avviene sistematicamente a vuoto.

Dal 57′ Luis Alberto 5,5 – Il suo ingresso coincide col momento di maggiore vivacità della Lazio, questa squadra al momento non può fare a meno della sua qualità nonostante un carattere difficilmente gestibile fuori dal campo.

Felipe Anderson 5 – Deve ricaricare al più presto le batterie perchè appena scende sotto la soglia diventa un giocatore opaco. Prova a inventare qualcosa ma non è sufficiente.

Immobile 6 – Si salva non per il gol ma per l’immancabile generosità che mette in campo fino al triplice fischio. Nel complesso tanta corsa ma poco altro.

Pedro 4,5 – Dopo un inizio scoppiettante sta vivendo un periodo di down. E’ completamente fuori dal gioco con i compagni che preferiscono altre soluzioni, perde ingenuamente il pallone da cui nasce il 3-1.

Dal 63′ Raul Moro 6 – Un paio di accelerazioni che portano a calci d’angolo.

 

All. Sarri 4 – Urgono spiegazioni per prestazioni simili. Un tecnico è pagato per far giocare la squadra e compiere delle scelte, oggi il Mister sbaglia sia la prima che la seconda. E’ un suo problema trovare la soluzione, la certezza è che non si possa proseguire in questo modo. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Juventus, Allegri: “Il rapporto di amicizia con Agnelli non finirà con il termine della sua presidenza”

Published

on

 


 

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato della situazione che tanto continua a far discutere in casa bianconera, legata alla scissione del Cda della Società. Il Presidente Agnelli, Pavel Nedved e Arrivabene hanno infatti lasciato il Club bella serata di ieri .

Di seguito le parole di Allegri:

“È sempre molto positivo sentire la vicinanza degli azionisti e quindi ringrazio John Elkann per queste parole. In questi anni di lavoro, passione e vittorie, ho sempre potuto contare sul sostegno di Andrea Agnelli, al quale mi lega un rapporto di amicizia, che non si interromperà con la fine della sua presidenza. Sono figure di riferimento per il mondo bianconero che deve rimanere concentrato sul lavoro quotidiano in campo per ottenere i risultati che tutti vogliamo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW