Connect with us

Per Lei Combattiamo

PAGELLE – Milinkovic come un ariete per la bellezza di Pedro. Bene la fase difensiva

Published

on

 


Reina 6,5 – Avvia l’azione del vantaggio pescando Milinkovic con un lancio millimetrico, una soluzione provata più volte durante la gara. Non deve mai fare un intervento compensando bloccando ogni cross che i violi provano a fare.

Lazzari 6,5 – Dal suo mancino dopo una sgroppata di cinquanta metri arriva il primo tiro in porta. E’ vivace e si proietta costantemente in avanti per creare la superiorità, in questo momento la sua velocità è un toccasana.

Luiz Felipe 7 – Esce sull’esterno quando si infila Castrovilli prima e Bonaventura dopo, si alterna nella gestione di Vlahovic quando il serbo prova ad accelerare in profondità sventando sempre il pericolo. Esce zoppicando, speriamo non sia nulla.

Dal 77′ Patric 6 – Bada al sodo spazzando via ogni pallone che arriva dalle sue parti.

Acerbi 6,5 – Si prende Vlahovic nei duelli aerei e nei contrasti fisici per lasciarlo al compagno di reparto quando il serbo cerca la velocità. Una prestazione convincente dopo le due giornate di squalifica.

Marusic 6,5 – Sta attraversando un eccellente periodo di forma fisica e soprattutto mentale, si vede nella semplicità con cui si alterna a destra e sinistra col medesimo ottimo risultato. Contiene Callejon senza soffrire troppo.

Milinkovic 7,5 – Vola in cielo per mettere a terra il pallone, triangolo nello stretto con Immobile e con la visione periferica manda in porta Pedro per la rete che decide la partita. Nel momento del bisogno il Sergente c’è sempre.

Dal 79′ Basic 6 – Un paio di falli conquistati e circolazione della palla nei minuti finali.

Cataldi 6,5 – Tenta poco la giocata difficile preferendo una circolazione palla più sicura ma sempre efficace. Con Sarri ha ritrovato fiducia e continuità tornando ad essere un giocatore importante per questa squadra.

Dall’84’ Lucas Leiva SV

Luis Alberto 6 – Primo tempo opaco con qualche pallone perso di troppo, nella ripresa è apprezzabile l’impegno in fase di non possesso dimostrando di avere nelle corde l’intensità che l’allenatore gli chiede.

Felipe Anderson 6 – Sta pagando le tante partite ravvicinate, difficilmente accelera premiando le sovrapposizioni di Lazzari. Rivedibili un paio di contropiedi dove sbaglia il passaggio che poteva spaccare la difesa viola.

Immobile 7 – Non calcia in porta nemmeno una volta ma è sempre nel vivo del gioco. Corre, lotta e sgomita in mezzo a Milenkovic e Martinez Quarta con ferocia dando l’esempio ai compagni dell’atteggiamento da avere.

Pedro 7,5 – Serviva una invenzione per sbloccare la partita e arriva ad inizio ripresa con un mancino ad incrociare che si infila sotto l’incrocio. Una gemma che vale tre punti e arriva dopo una prestazione intelligente specialmente in fase difensiva.

Dall’84’ Raul Moro SV

All. Sarri 7 – La Lazio vince senza soffrire troppo e mantenendo la porta inviolata, segnali incoraggianti dopo tre giorni di ritiro. Ora serve continuità con il big match di sabato contro l’Atalanta.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

La Repubblica | Lazio, Maxi e Marcos acquisti flop via al rilancio

Published

on

 


Maximiano per la rivincita, Marcos Antonio per il rilancio. Il mese di gennaio dovrà rivelarsi un punto di svolta per l’avventura alla Lazio del portiere portoghese e del centrocampista brasiliano. A prescindere dal mercato, infatti, i biancocelesti punteranno molto sull’ottimizzazione delle risorse interne. La questione delle tasse da pagare entro il 22 dicembre – che sia concessa o meno la rateizzazione, come chiedono i club al Governo – impone a tutte le squadre una stretta sui piani per la sessione invernale. Se poi, nel caso della Lazio, si aggiunge la questione dell’indice di liquidità, ancora negativo, diventa inevitabile a Formello puntare sulla valorizzazione, nella seconda parte di stagione, degli elementi che fin qui hanno brillato meno. Per Maximiano l’occasione arriverà in Coppa Italia, di nuovo contro il Bologna. Un segno del destino per l’ex Granada, pagato 10,7 milioni in estate e rimasto a guardare gli exploit di Provedel dopo l’ingenuità al quarto minuto della prima giornata – proprio contro il Bologna di Arnautovic – che gli costò l’espulsione. Ha lavorato sodo in questi mesi, il portiere portoghese, anche se non è mai stato preso in considerazione nemmeno per l’Europa League: a sorpresa, zero presenze nelle Coppe. Ora la data del 19 gennaio sul suo calendario è cerchiata di rosso. Da febbraio poi ci sarà anche la Conference League per ritagliarsi minuti in campo e provare a rilanciarsi e riscattarsi. Discorso simile anche per il regista ex Shakhtar Donetsk. «Marcos Antonio ha bisogno di tempo per capire bene i concetti di gioco di Sarri», ha detto giorni fa Roberto De Zerbi, il tecnico che proprio in Ucraina lo aveva allenato con successo. Già in estate ne aveva parlato molto bene allo stesso Sarri, consigliandogli di puntare su di lui. «È un brasiliano con la testa da tedesco per la professionalità che dimostra tutti i giorni. Credo che si prenderà il suo spazio», ha assicurato. Per il classe 2000 il “duello” con Cataldi fin qui non è stato semplice. Ma gli attestati di stima dall’allenatore e dai compagni non sono mai mancati. Si è applicato molto, Marcos Antonio, per imparare i movimenti e i dettami tattici del 4-3-3 e le volte in cui è stato chiamato in causa ha già dimostrato, accanto ai difetti da limare, di saper dare del tu al pallone. Era stato il primo nuovo acquisto, cinque mesi fa: costato 7,3 milioni più bonus e accolto con entusiasmo, arriva ora il momento per Marcos di far vedere che la fiducia di tutti nel suo potenziale è stata ben riposta. La Repubblica

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW