Connect with us

Esclusiva

Marsiglia-Lazio, Lamperti (La Provence): “La Lazio è la squadra più temibile del girone, ma l’OM è obbligata a vincere”

Published

on

 


La sfida del Vélodrome si avvicina. Sampaoli contro Sarri, Olympique Marsiglia contro Lazio. Il match andrà in scena sul prato francese giovedì, alle ore 21.00. La gara, valevole per la quarta giornata di Europa League, Girone E, metterà in palio punti cruciali per il passaggio del girone. Una sfida importante per le due squadre, con i biancocelesti che vorranno riconfermare la prestazione di Bergamo, ma soprattutto per i padroni di casa, a caccia della prima vittoria europea in stagione. In occasione di Marsiglia-Lazio, Fabrice Lamperti, giornalista sportivo de La Provence, è intervenuto in via esclusiva ai microfoni di LazioPress.it.

Giovedì c’è Marsiglia-Lazio, che partita si aspetta?

“Sarà una partita molto importante, soprattutto per il Marsiglia. Dopo i tre pareggi consecutivi, la squadra di Sampaoli deve finalmente vincere in Europa League per continuare a sognare la qualificazione. Soprattutto con il Galatasaray, che senza giocare molto bene, è in vantaggio e affronta la squadra più debole del girone, il Lokomotiv, con la possibilità di consolidare il suo primo posto. Vittoria obbligatoria per l’OM, con Sampaoli che ha risparmiato diversi giocatori importanti (Payet, Milik) durante la vittoria in campionato a Clermont domenica”.

Sarà una finale per il passaggio del girone, come ha dichiarato Sampaoli prima della gara d’andata. Sarà perciò una gara di attese o ricca di gol?

“Difficile da prevedere. Pensavamo che l’andata sarebbe stata spettacolare con tanti gol e il match è finito 0-0. Ma l’OM deve segnare e vincere, credo che spingerà dall’inizio, avrà il possesso palla. Con più di 50.000 tifosi allo stadio, appena segna un gol, la partita può accendersi. Anche se la Lazio resta molto pericolosa. A mio avviso, è la mia preferita di questo gruppo. È l’avversario che ha messo più in difficoltà l’OM dall’inizio della fase a gironi, nel secondo tempo allo Stadio Olimpico. Non mi fido…”

Le preoccupa il fatto che la Lazio nelle ultime gare si sia sbloccata soprattutto mentalmente?

“Come ho detto prima, la Lazio è l’avversario più temibile di questo girone. Anche se Sarri alterna un po’ i suoi giocatori, questa squadra resta fortissima e Sampaoli teme particolarmente Ciro Immobile (se giocherà). Ma l’OM giocherà il suo calcio senza rinnegarsi, come fanno dall’inizio della stagione”.

In cosa l’Olympique può mettere in difficoltà la Lazio?

L’OM deve essere soprattutto concreto in fase offensiva, cosa che gli è mancata ultimamente e dall’inizio dell’Europa League. Ha segnato solo un gol nella prima partita sul campo del Lokomotiv, peraltro su rigore. È troppo poco per sperare di qualificarsi, anche se la difesa, sulla scia di Pau Lopez, bravissimo all’Olimpico, subisce pochi gol (1). Se in forma, Payet può dare una svolta alla partita. Anche Milik, se riacquista la sua efficacia”.

Sarri contro Sampaoli, due giochisti con filosofie precise. Chi prende?

“Entrambi vogliono che la loro squadra abbia la palla e che riottenga il possesso rapidamente, in sistemi diversi. All’andata il primo tempo se lo è aggiudicato Sampaoli, il secondo Sarri. È un piacere vedere due allenatori con filosofie di gioco così precise e offensive, con le loro squadre che non contano gli sforzi e giocano sempre per vincere”.

Un pronostico su chi passerà il girone…

“Il Galatasaray è primo senza avere una grande squadra. Se domani batterà la Lokomotiv, sarà quasi qualificato con 10 punti. Per me verrà eliminata la squadra russa, ultima del girone. Il secondo posto si giocherà tra Olympique e Lazio. La partita di domani dirà molto sull’esito e sull’identità di chi passerà. E poi la Lazio giocherà due volte in trasferta prima di ricevere il Galatasaray in casa nell’ultima partita”.

 


 

Le défi Vélodrome approche. Sampaoli contre Sarri, l’Olympique de Marseille contre la Lazio. Le match se jouera sur la pelouse française jeudi, à 21.00. Le match, valable pour la quatrième journée de la Europa League, Groupe E, offrira des points cruciaux pour le passage du groupe. Un défi important pour les deux équipes, avec les biancocelesti qui voudront reconfirmer la performance de Bergame, mais surtout pour les hôtes, en quête de leur première victoire européenne de la saison. A l’occasion de Marseille-Lazio, Fabrice Lamperti, journaliste sportif de La Provence, s’est exprimé en exclusivité aux micros de LazioPress.it.

Jeudi, c’est Marseille-Lazio, quel match attendez-vous ?

“Ce sera un match très important, surtout pour Marseille. Après ses trois matches nuls consécutifs, l’équipe de Sampaoli doit enfin gagner en Ligue Europa pour continuer à rêver d’une qualification. D’autant que Galatasaray, sans jouer très bien, a de l’avance et reçoit l’adversaire le plus faible, le Lokomotiv, avec la possibilité de conforter sa première place du groupe E. Victoire obligatoire pour l’OM et Sampaoli a ménagé plusieurs joueurs importants (Payet, Milik) lors de la victoire en championnat à Clermont dimanche”.

Ce sera une finale pour le passage du tour, comme l’a déclaré Sampaoli avant le match aller. Sera-ce donc un match d’attente ou un match plein de buts ?

“Difficile à prédire. On pensait que le match aller serait spectaculaire avec plein de buts et il a fini à 0-0 (un bon 0-0, pas un 0-0 nul). Mais l’OM a besoin de marquer et de gagner, je pense qu’il va pousser d’entrée, avoir la possession de balle. Avec plus de 50 000 supporters au stade, s’il marque un but, le match peut s’enflammer derrière. Même si la Lazio reste très dangereuse. A mon avis, c’est le favori de ce groupe. C’est l’adversaire qui a le plus mis l’OM en difficulté depuis le début de la phase de poule, lors de la seconde période au Stadio Olimpico. Méfiance…”

Craignez-vous que la Lazio lors des derniers matches ait été libérée surtout mentalement ?

“Comme je le disais précédemment, la Lazio est l’adversaire le plus redoutable de ce groupe. Même si Sarri fait un peu tourner, cette équipe reste très forte et Sampaoli craint particulièrement Ciro Immobile (s’il joue). Mais l’OM jouera son football sans se renier, comme il le fait depuis le début de la saison”.

Comment l’Olympique peut-il mettre la Lazio en difficulté ?

L’OM devra surtout être réaliste offensivement, ce qui lui manque ces derniers temps et depuis le début de la Ligue Europa. 1 seul but marqué lors du premier match sur le terrain du Lokomotiv, qui plus est sur penalty. C’est trop peu pour espérer se qualifier, même si la défense, dans le sillage de Pau Lopez, très bon à l’Olimpico, encaisse peu de buts (1). S’il est dans un grand soir, Payet peut faire basculer le match. Milik aussi, s’il retrouve son efficacité”.

Sampaoli contre Sarri, deux joueurs aux philosophies précises. Qui prend ?

“Les 2 veulent que leur équipe ait le ballon et le récupère vite, dans des systèmes différents. A l’aller, la première mi-temps a été pour Sampaoli, la seconde pour Sarri. C’est un plaisir de voir deux entraineurs avec des philosophies de jeu aussi précises et offensives, des équipes qui ne comptent pas leurs efforts et jouent tout le temps pour gagner”.

Une prédiction sur qui passera le groupe

“Galatasaray a de l’avance sans être bon. S’il bat Moscou demain, il sera quasiment qualifié avec 10 points. Pour moi, Moscou sera éliminé, dernier du groupe. La 2e place se jouera entre l’OM et la Lazio. Le match de demain en dira long sur la suite et sur l’identité du qualifié. D’autant que la Lazio jouera deux fois à l’extérieur avant de recevoir Galatasaray pour le dernier match”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW