Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero | Cataldi in Nazionale, Di Biagio: “È tra i più bravi in circolazione, ora deve alzare l’asticella”

Published

on

 


Festa per Danilo Cataldi che nel pomeriggio di ieri ha ricevuto la chiamata dal ct Mancini per la gara degli Azzurri contro la Svizzera, in programma venerdì. Una convocazione rimediata dopo l’impegno e la dedizioni profusi, grazie all’aiuto di mister Sarri che lo ha inserito tra i protagonisti di questa Lazio. In un’intervista rilasciata a Il Messaggero, Di Biagio ha parlato del giocatore, che conosce dai tempi dell’Italia Under 21.

Di Biagio, lei con Cataldi vinse il bronzo europeo con l’Under nel 2017: orgoglioso?
«Il merito è suo. È tra i più bravi che ci siano in circolazione, e non da adesso ma da anni».

E come mai solo ora?
«Già quando era con me faceva ottime cose in azzurro e con la Lazio. C’era Conte, poi, al-la guida dell’Italia, lo seguiva e non faceva che chiedermi di Danilo, poi pe- rò si è un po’ perso, ma ora deve e può fare la differenza».

Crede sia giunto alla maturità?
«Dipende da lui, deve capire che la chiamata di Mancini è il punto di partenza e non di arrivo, ma lui lo sa. Per
me è tra i più forti a centrocampo, può  fare tutto, regista e mezzala. Non gli manca nulla: tecnica, forza e tiro. Deve solo essere più sfacciato e presuntuoso, se fa questo step, non lo fer-ma nessuno».

Sarri ha dato una bella spinta.
«Non ci sono dubbi, vado spesso a vedere i suoi allenamenti, ho parlato con Maurizio e di Danilo mi ha sempre riferito cose incredibili. E ora sta raccogliendo i frutti del suo lavoro».

L’ultimo consiglio?

«Non ne ha bisogno, Danilo sa quello che deve fare. Ora non si deve fermare, anzi mai come ora è il momento di alzare l’asticella e far vedere quanto è bravo. Molto più di quello che si pensa. Per la nazionale e per la Lazio». 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Juventus, Allegri: “Il rapporto di amicizia con Agnelli non finirà con il termine della sua presidenza”

Published

on

 


 

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato della situazione che tanto continua a far discutere in casa bianconera, legata alla scissione del Cda della Società. Il Presidente Agnelli, Pavel Nedved e Arrivabene hanno infatti lasciato il Club bella serata di ieri .

Di seguito le parole di Allegri:

“È sempre molto positivo sentire la vicinanza degli azionisti e quindi ringrazio John Elkann per queste parole. In questi anni di lavoro, passione e vittorie, ho sempre potuto contare sul sostegno di Andrea Agnelli, al quale mi lega un rapporto di amicizia, che non si interromperà con la fine della sua presidenza. Sono figure di riferimento per il mondo bianconero che deve rimanere concentrato sul lavoro quotidiano in campo per ottenere i risultati che tutti vogliamo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW