Connect with us

Per Lei Combattiamo

Lazio-Juventus, Sarri: “Chiari errori arbitrali. Situazione rosa difficile, così non possiamo andare avanti”

Published

on

 


Al termine della partita vinta dalla Juventus per 0-2 l’allenatore della Lazio Maurizio Sarri è intervenuto ai microfoni di DAZN. Queste le sue parole: “La squadra ha fatto quello che doveva fare, ha fatto la partita e nel tentativo di andare al pareggio ci siamo aperti, ma non gli abbiamo lasciati contropiedi fino alla prima mezz’ora del secondo tempo. Siamo mancati negli ultimi 10 metri. Abbiamo fatto un buon inizio di partita e poi ci siamo trovati sotto. Poi con l’ingresso di Kulusevski hanno cambiato modo di giocare, era complicato ma abbiamo fatto bene. Nel secondo tempo non abbiamo concesso nulla, dovevamo essere pericolosi. Alternativa a Immobile? Sarebbe l’alternativa ad uno che fa 35 gol all’anno. Ci è mancato l’uno contro uno sugli esterni, come al solito. Ma non possiamo pensare che tutte le partite gli esterni facciano bene. L’importante è che abbiamo giocato da squadra. C’era ancora tempo e dovevamo evitare di disfarsi”. 

Nel post-partita di LazioJuve, Sarri è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio: “No, a me sembra un chiaro errore da VAR: Cataldi entra sulla palla, non ho visto se prende la palla o no. Ma entra davanti all’uomo, non sull’uomo. L’altro nel muoversi, poi si scontra con lui. Se poi si va al VAR per un episodio così, perché non siamo andati al VAR per la spinta che ha subito Pedro in area? Sul fermo-immagine è rigore anche quello. L’arbitro è lì a due metri, non è palesemente un chiaro errore, perchè il VAR è nato per interventi clamoroso. L’arbitro mi ha chiesto se avessi rivisto il rigore? Si, è Gasperini che chiama il rigorino. Lo danno solo in Italia. Questa è una partita che si è risolta per quell’episodio, perchè noi abbiamo fatto bene la prima mezz’ora del primo tempo e li abbiamo tenuti in area, non concedendo ripartenze. Ci siamo disuniti nel finale, c’era ancora tempo e bisognava rimanere squadra fino alla fine. Però la prestazione è stata fatta bene: il 77% di supremazia territoriale, poi per la mole di gioco che abbiamo fatto, ci sono mancati gli ultimi 10 metri. Loro hanno vinto da Juve: rigorino per il vantaggio, fase difensiva bassa bella solida e contropiede. Il modo in cui loro negli ultimi anni hanno vinto partite e campionati. Siamo stati noi a non creare di più. Non lo so più se la partita contro il Mosca sia da vincere a tutti i costi, noi così non possiamo più andare avanti. Giochiamo giovedì sera e torniamo venerdì nel tardo pomeriggio e sabato torniamo per Napoli. Cercheremo di vincerla a tutti i costi, però è una situazione che per la nostra rosa è difficile. C’è un intervento uguale su Lazzari e l’arbitro non ha dato la punizione. Immobile ti allunga gli avversari. C’è mancato il guizzo degli esterni e dopo il primo rigore era anche difficile. Se non veniva fuori una giocata individuale, era dura”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Juventus, Allegri: “Il rapporto di amicizia con Agnelli non finirà con il termine della sua presidenza”

Published

on

 


 

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato della situazione che tanto continua a far discutere in casa bianconera, legata alla scissione del Cda della Società. Il Presidente Agnelli, Pavel Nedved e Arrivabene hanno infatti lasciato il Club bella serata di ieri .

Di seguito le parole di Allegri:

“È sempre molto positivo sentire la vicinanza degli azionisti e quindi ringrazio John Elkann per queste parole. In questi anni di lavoro, passione e vittorie, ho sempre potuto contare sul sostegno di Andrea Agnelli, al quale mi lega un rapporto di amicizia, che non si interromperà con la fine della sua presidenza. Sono figure di riferimento per il mondo bianconero che deve rimanere concentrato sul lavoro quotidiano in campo per ottenere i risultati che tutti vogliamo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW