Connect with us

Per Lei Combattiamo

Giuseppe Galderisi: “Per assimilare il calcio di Sarri ci vuole tempo, ma la Lazio sta crescendo molto”

Published

on

 


L’ex attaccante della Lazio Giuseppe Galderisi è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio per commentare l’attuale momento dei biancocelesti sotto la guida di Maurizio Sarri. Queste le sue parole: “I giocatori della Lokomotiv Mosca sono più abituati a giocare a temperature basse ma questo a Sarri non interessa. Sarà una partita complicata, una finale. La Lazio sta crescendo molto, i giocatori sembrano avere più convinzioni di quello che fanno. Vedremo se Immobile partirà dall’inizio, sono partite che si decidono anche sui colpi dei singoli. I biancocelesti sono partiti male contro il Galatasaray, spero che possano riprendersi quei punti al ritorno. La Lazio deve essere consapevole di quello che può fare, senza pensare troppo a quello che è stato.

Per assimilare il calcio di Sarri ci vuole tempo perché è un cambiamento radicale, il mister sta entrando nella testa dei giocatori, le cose stanno migliorando. Sta trovando la continuità che cerca, anche nel modo di stare in campo della squadra. Questa Lazio ha un gruppo disponibile e può solo crescere. Mi hanno sorpreso molto gli esterni alti, soprattutto Felipe Anderson e Pedro. Felipe mi è sempre piaciuto, sta avendo continuità e qualità. I biancocelesti giocano molto sugli esterni. Bene anche i tre in mezzo al campo, tutti giocatori che sanno far girare velocemente la palla.

Mi entusiasma il modo di lavorare di Sarri, sull’attenzione dei particolari e sulla voglia di far crescere i calciatori. Non sono d’accordo con chi dice che trascuri i singoli per inseguire la sua idea di calcio perché lui crede fortemente nell’organizzazione della squadra. Ha solo bisogno di tempo per mettere in mostra le sue qualità. Il suo scudetto con la Juventus forse è stato un po’ sottovalutato, vincere non è mai scontato. Manzini? Oggi compie 81 anni, gli farò gli auguri. L’ho conosciuto durante il mio periodo a Roma, nel 1987. Maurizio è una persona che adoro, merita tutto il rispetto per la presenza e la positività, gli voglio tanto bene, come tutti. Futuro? Sono in attesa di una panchina, qualcosa bolle, vedremo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Juventus, Allegri: “Il rapporto di amicizia con Agnelli non finirà con il termine della sua presidenza”

Published

on

 


 

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato della situazione che tanto continua a far discutere in casa bianconera, legata alla scissione del Cda della Società. Il Presidente Agnelli, Pavel Nedved e Arrivabene hanno infatti lasciato il Club bella serata di ieri .

Di seguito le parole di Allegri:

“È sempre molto positivo sentire la vicinanza degli azionisti e quindi ringrazio John Elkann per queste parole. In questi anni di lavoro, passione e vittorie, ho sempre potuto contare sul sostegno di Andrea Agnelli, al quale mi lega un rapporto di amicizia, che non si interromperà con la fine della sua presidenza. Sono figure di riferimento per il mondo bianconero che deve rimanere concentrato sul lavoro quotidiano in campo per ottenere i risultati che tutti vogliamo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW