Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero | Sarri si paragona a Klopp: “Serve un progetto a lungo raggio”. Dategli tempo

Published

on

 


Dategli tempo. Sarri chiede aiuto: “Quando il Liverpool prese Klopp, arrivò undicesimo il primo anno e ottavo il secondo. Poi ha vinto tutto”. Anche da questa imprecisione si può capire quanto il tecnico si senta disorientato in questa fase delicata. Il collega tedesco nel 2015 si posizionò ottavo in Premier, nella stagione successiva quarto. Cambia però poco nel messaggio lanciato ieri pomeriggio a Formello. L’ennesimo brusco stop del San Paolo ha fatto capire a Sarri quanto il percorso sia ancora lungo e tortuoso. E la soluzione tutt’altro che a portata di mano.  Per questo lui è pronto a firmare il rinnovo. Lotito gliel’ha offerto e ha già trovato l’accordo sino al 2025 da tempo, ma è stato impegnato sino a oggi con la sua proclamazione al Senato; poi avrà la questione Salernitana (cessione entro il 20 dicembre) da risolvere a ogni costo. Eppure Sarri invoca i rinforzi promessi sul mercato. Il presente dice invece Udinese e il tecnico deve subito risollevare la Lazio dall’ultimo capitombolo. Atteggiamento mogio, passivo. Il risultato (4-0 netto) condizionato da uno dei soliti black out, che si ripetono pure in questo campionato. Il calo mentale si trasforma poi in ammutinamento fisico. Dove si gioca ogni tre giorni con un calendario strozzato, ormai a livello europeo. Ora si lamentano anche Ancelotti, Guardiola, Bielsa, Klopp. Sarri non è più solo: “Quando si gioca molto, si gioca male. Noi allenatori perché siamo diventati dei registi televisivi, abbiamo perso il gusto del campo. A me non piace, poi può darsi che ci siano dei tecnici a cui va bene tutto questo. Dev’esserci il giusto tempo per preparare i calciatori e di godersi i frutti del proprio lavoro. Non si fa questo mestiere solo per i soldi, io lo amavo pure quando non guadagnavo. Insomma, lo ripeto per me il calendario va rimodulato”.  Ora però il tour de force rimane così e va affrontato. Ma in che modo? Con la rivoluzione o il richiamo all’orgoglio, Sarri alla vigilia è ancora combattuto. Gli sarebbe servito un consiglio di Gotti, suo ex collaboratore al Chelsea nel 2018, stasera avversario: “È un ragazzo intelligente, lo ascoltavo sempre e sta facendo bene con un’Udinese che ci metterà in difficoltà dal punto di vista fisico”. La Lazio sfida se stessa su quello psichico. Il Messaggero

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

SERIE A | Rimonta dell’Udinese al Bentegodi

Published

on

 


L’ottava giornata di Serie A si chiude con la partita tra l’Hellas Verona e l’Udinese. Al Bentegodi la squadra di Cioffi si porta in vantaggio al minuto 23 con con una bella conclusione al volo di Doig. Nella ripresa arriva il gol del pareggio con Beto, ma nei minuti finali trova la rete Bijol che chiude il match. La partita finisce 1-2.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW