Connect with us

Per Lei Combattiamo

La Repubblica | Lazio, doppio sorpasso per Wilson: Immobile stende il Venezia

Published

on

 


Con la fascia rossa di Pino, Ciro trascina la Lazio. Da Capitano a capitano, doppio sorpasso eseguito. La squadra di Sarri vince contro il Venezia con il gol di Immobile su rigore e supera in classifica sia Roma che Atalanta (48 punti), salendo al posto a 49. Una vittoria chiave nella notte dedicata a Wilson, il capitano del primo scudetto biancoceleste nel ‘74, scomparso la scorsa settimana: nulla di meglio per entrare nella settimana del derby. Ieri Immobile ha omaggiato una parte della storia biancoceleste e ne ha superata un’altra, staccando Silvio Piola in vetta alla classifica marcatori in Serie A con la Lazio (144). In stagione è a quota 26, 21 in campionato: +1 su Vlahovic nella classifica cannonieri. Esulta Ciro: «Noi meglio di Roma e Atalanta? Ci sentiamo bene. Vogliamo lottare con umiltà fino alla fine anche per gettare le basi per il futuro. Ho sentito tanto affetto per Wilson, è stato un grande capitano. Il derby? Incontro tanti tifosi della Roma che mi chiedono di non giocare, è bello lo sfottò così. Vogliamo vincere». Unica nota negativa, l’ammonizione pesante per Zaccagni: diffidato, salterà la Roma. Graziato qualche minuto prima, l’ex Verona riceve il giallo per simulazione a fine primo tempo: eccessivo però visto che il contatto con il ginocchio di Caldara c’è. Leggero per un rigore, troppo per una sanzione per simulazione. Paga l’ingenuità precedente, Zaccagni, che domenica eviterà a Sarri problemi di formazione in attacco con Felipe Anderson e l’ex Pedro insieme a Immobile. Prima della partita, commozione e lacrime per il ricordo di Wilson. Sui maxischermi un video celebrativo, a bordocampo alcuni compagni della Lazio campione d’Italia del ‘74 come Oddi e D’Amico, poi la consegna della targa a James e Gilda, i due figli di Wilson, da parte di Giorgio Sandri e Lotito, fischiato dalla Curva. E se Sarri nel pre gara aveva confessato di non pensare al derbyNon me ne frega niente»), da adesso non potrà più nascondersi. Intanto oggi la squadra godrà di un giorno di riposo, tornerà in campo domani pomeriggio. La Repubblica\Riccardo Caponetti&Giulio Cardone

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Serie A, una panchina sempre più vicina al cambio allenatore: ecco di chi si tratta

Published

on

 


La sconfitta casalinga di oggi contro il Monza potrebbe esser stata fatale: Marco Giampaolo è sempre più a rischio esonero, la sua panchina sembra ora destinata a saltare dopo la quarta sconfitta consecutiva in campionato della Sampdoria, quinta nelle ultime sei. Come riporta Gianlucadimarzio.com, la decisione sembra essere praticamente presa e, in caso di addio di Giampaolo, sono due le possibilità che si aprono, entrambi eventuali ritorni: Claudio Ranieri e Roberto D’Aversa, predecessore proprio dell’attuale allenatore della Sampdoria, ancora sotto contratto fino al 2024.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW