Connect with us

Per Lei Combattiamo

Sarri scherza a fine partita: “Dybala alla Lazio? Sentiamo Lotito se può prenderlo”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

La Lazio è riuscita a qualificarsi in Europa League sul campo ostico dello Juventus Stadium grazie alla rete arrivata allo scadere di Milinkovic. Nel post partita ha parlato mister Sarri a Lazio Style Radio, ecco le sue parole: “Da una parte siamo contenti di aver preso un punto in questa partita, però guardando i dati rimane un po’ di rammarico perché se il pareggio fosse arrivato prima avremmo avuto tempo per poter tentare la vittoria. Ci prendiamo l’Europa, ma ora dobbiamo assolutamente arrivare al quinto posto. Siamo in crescita, si è visto perché oggi, trovandoci in svantaggio in un clima come quello che c’era allo Stadium, siamo riusciti a riprendere la partita anche se non era facile. Stasera torneremo alle 3 di notte, per preparare la partita con il Verona dormiremo tutti al centro sportivo per poi lavorare domattina, il riposo ci sarà il giorno dopo. L’esultanza finale? E’ un gruppo molto unito, c’è un obiettivo collettivo e anche un pensiero unico perché pensano allo stesso modo. Questa partita come metafora della stagione? E’ stata una bona stagione, vista dall’interno è un peccato che finisca il campionato perché in questo momento il gruppo è estremamente motivato. Abbiamo fatto il nostro percorso con i nostri errori, ma l’unica cosa che mi chiedo è: senza Europa League abbiamo fatto 2 punti a partita, giocando di giovedì ne abbiamo fatti 0,60. Abbiamo quindi perso 11 punti, dove saremmo stati con 11 punti in più? Mi chiedo se ci è mancata la mentalità o la struttura.”

Sarri ha poi parlato anche ai microfoni di DAZN, queste le dichiarazioni del tecnico biancoceleste.

“Ho detto di continuare come stavamo facendo, ma di provare a perdere meno palloni. Nella ripresa abbiamo approfittato i cali dell’avversario. Un pareggio meritato, visti i numeri della partita. Contento di averla pareggiata all’ultimo minuto, ma avevo la sensazione che, pareggiando prima, avremmo addirittura potuto vincere. Penso che si siano pagate un paio di cose contemporaneamente. Comunque anche lo scorso anno la Lazio ha preso 55 gol. Siamo migliorati, visto che nel ritorno abbiamo preso meno gol. Comunque ci sono state un insieme di cose, dettate dal cambio di modulo. Poi siamo tra le squadre peggiori nell’uno contro uno. C’è una differenza di 1,40 a partita tra quando avevamo l’Europa e quando giocavamo solo il campionato. Ovviamente questo è un calcolo matematico. Bisogna capire se ciò è frutto di limiti mentali o strutturali. E poi muoversi di conseguenza. Giorgio è uscito dall’altra parte del campo, ma l’ho salutato a fine partita. Paulo invece l’ho salutato subito. L’atmosfera era bella per loro, ma difficile per noi. Si tratta di due giocatori i cui numeri parlano da soli. Dybala? Sentiamo Lotito se ce lo prende. Sicuramente dal punto di vista tecnico ci interessa”. 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

CdSera | Primo giorno di scuola, però la Lazio resta con il problema numero 1

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

La campanella suonerà alle 8 in punto, anche oggi che è domenica. In clinica Paideia sono in programma le prime visite mediche per iniziare la nuova stagione e si svolgeranno tra oggi e domani. Stamattina arriveranno Radu, Zaccagni e qualche giocatore della Primavera, che poi si aggregherà in prima squadra. Ad aver già svolto le visite sono stati mister Sarri, Cataldi, Marcos Antonio, Cancellieri e Acerbi, che le ha svolte in Nazionale.

I giocatori stanno rientrando a Roma, tra loro c’è anche Luis Alberto che però non è sicuro di rimanere: la pista che porta a Siviglia è calda e, pur di riportarlo in patria, il club andaluso ha messo sul piatto Oliver Torres + 13 milioni. La Lazio spera di ricavarne di più perché il 30% andrà nelle casse del Liverpool e i soldi rimanenti servono a prendere Ilic e Casale dal Verona. Nella trattativa per il difensore potrebbe rientrare anche Raul Moro.

13 milioni sono stati offerti anche per Vicario, che quindi dovrebbe essere il sostituto di Strakosha. Come vice potrebbe esserci Sirigu, ma Sarri apprezza anche Terracciano.

Lo riporta l’edizione romana de Il Corriere della Sera.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW