Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Presidente Lotito: “Noi non facciamo proclami, lasciamo parlare i fatti. La Lazio è protagonista”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Durante la conferenza di presentazione del ritiro ad Auronzo della Lazio è intervenuto il presidente biancoceleste Claudio Lotito parlando anche di quanto fatto nell’arco della stagione e del futuro. Queste le sue parole:

La stagione finisce domani e poi capiremo il nostro posizionamento definitivo. Abbiamo qualche rammarico perché la squadra poteva fare molto meglio ma i cambiamenti comportano degli assestamenti. Nell’economia generale non possiamo rimpiangere eccessivamente le aspettative iniziali. Il futuro è legato ad una logica completamente diversa. Il cambio alla guida tecnica ha cambiato tutto il nostro modo di fare e cercheremo di tenere in piedi l’ossatura principale provando a trattenere i giocatori di maggiore qualità sia tecnicamente che dal punto di vista umano. Stiamo lavorando per migliorare e raggiungere gli obiettivi che ci eravamo posti. I risultati dipendono da quanto prodotto sul campo ma anche dall’aspetto ambientale. Lo staff tecnico si è reso conto che viene raccontata una realtà completamente diversa da quella che poi viene vissuta. Chi guarda la tv o ascolta la radio sembra che siamo una realtà avvilente. Noi veniamo apprezzati dalle persone e il rapporto con Auronzo ne è la testimonianza. Per la comunicazione ciò che viene raggiunto è scontato, mentre quello che non viene raggiunto è sempre un problema. Ricordo che quando presi la Lazio dissì che era una società al funerale e ho promesso di portarla in coma reversibile. La società ha lavorato con dedizione e grandi sforzi anche a livello personale ma questo passa in secondo piano. In questo paese non si valutano i fatti ma solo i proclami. Noi non parliamo con le false promesse ma con i fatti. Ritengo che nei confronti della Lazio non ci sia una valutazione oggettiva, non parlo perché sono disgustato da chi fa comunicazione perché rappresenta cose diverse dalla realtà. Questo club non avrà mai criticità finché ci sarò io, poi la lascerò a mio figlio. Abbiamo fatto tante iniziative che vengono dimenticate. I fatti dicono che noi lavoriamo con correttezza e il rapporto con Auronzo ne è la dimostrazione. Noi vogliamo creare mentre gli altri vogliono solo distruggere. Il giudizio deve essere obiettivo e non figlio di questioni personali. Noi possiamo sbagliare ed è giusto sottolinearlo se il fine è migliorare. Formello è il migliore centro sportivo d’Italia e andrebbe riconosciuto, ci sono persone che lavorano ogni giorno per questa società e sono persone che ho portato io così come ne ho tenute altre che già stavano qua. Nella vita ci sono gli spettatori, le comparse e i protagonisti e la Lazio è protagonista”.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

CdSera | Primo giorno di scuola, però la Lazio resta con il problema numero 1

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

La campanella suonerà alle 8 in punto, anche oggi che è domenica. In clinica Paideia sono in programma le prime visite mediche per iniziare la nuova stagione e si svolgeranno tra oggi e domani. Stamattina arriveranno Radu, Zaccagni e qualche giocatore della Primavera, che poi si aggregherà in prima squadra. Ad aver già svolto le visite sono stati mister Sarri, Cataldi, Marcos Antonio, Cancellieri e Acerbi, che le ha svolte in Nazionale.

I giocatori stanno rientrando a Roma, tra loro c’è anche Luis Alberto che però non è sicuro di rimanere: la pista che porta a Siviglia è calda e, pur di riportarlo in patria, il club andaluso ha messo sul piatto Oliver Torres + 13 milioni. La Lazio spera di ricavarne di più perché il 30% andrà nelle casse del Liverpool e i soldi rimanenti servono a prendere Ilic e Casale dal Verona. Nella trattativa per il difensore potrebbe rientrare anche Raul Moro.

13 milioni sono stati offerti anche per Vicario, che quindi dovrebbe essere il sostituto di Strakosha. Come vice potrebbe esserci Sirigu, ma Sarri apprezza anche Terracciano.

Lo riporta l’edizione romana de Il Corriere della Sera.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW