Connect with us

Per Lei Combattiamo

TMW | Lazio, indietro non si torna: Acerbi e Akpa sul mercato, ma c’è una doppia difficoltà

Published

on

 


Niente biglietto, loro non erano previsti sull’aereo che ieri ha portato la Lazio da Fiumicino a Grassau, nell’Alta Baviera, dove fino al weekend ci sarà la seconda parte del ritiro biancoceleste. Qualche esclusione era nell’aria, il tempo stringe e servono fatti concreti: ecco, la non convocazione di Acerbi e Akpa Akpro, che ieri mattina non si sono neanche allenati con il resto del gruppo, è un chiaro segnale. Inequivocabile. Si sapeva che entrambi non rientravano nel progetto di Sarri, ora diventano separati in casa. Il centrale difensivo ha rotto con tutto l’ambiente da tempo e già da questa primavera considerava la sua esperienza a Roma chiusa: dopo il weekend libero è rientrato a Formello, ha parlato con Sarri, con cui il feeling non è mai sbocciato e non salito con l’aereo con la squadra. Il centrocampista ex Salernitana invece non farà parte della rosa della prossima stagione per motivi tecnico-tattici: già superato nelle gerarchie da Kiyine, che ha ben figurato ad Auronzo ma anche lui non è sicuro di rimanere, verrà definitivamente scalzato da Vecino, pronto a firmare da svincolato con la Lazio.

Romagnoli al posto di Acerbi, Vecino per Akpa Akpro. Chiare le mosse della società, che però ora deve vendere i due ‘esuberi’ che gravano per 3,4 milioni netti sul monte ingaggi. Ecco, proprio i loro stipendi e il valore del cartellino messo a bilancio, sono ostacoli alle rispettive cessioni. Acerbi, 34 anni, guadagna 2,5 milioni fino al 2025 e, per non fare minusvalenza, la Lazio deve incassare almeno 4 milioni: il prezzo fissato da Lotito. Akpa (piace in Francia) invece è stato messo a bilancio nel 2020 per 12,3 milioni (dalla Salernitana) e prende 900 mila euro: poche squadre in Italia sono in grado di sedersi e parlare per queste cifre, ecco perché si sta spingendo verso una soluzione all’estero. Intanto continueranno ad allenarsi a Formello, in attesa di novità dal mercato. TuttoMercatoWeb\Riccardo Caponetti

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Serie A, una panchina sempre più vicina al cambio allenatore: ecco di chi si tratta

Published

on

 


La sconfitta casalinga di oggi contro il Monza potrebbe esser stata fatale: Marco Giampaolo è sempre più a rischio esonero, la sua panchina sembra ora destinata a saltare dopo la quarta sconfitta consecutiva in campionato della Sampdoria, quinta nelle ultime sei. Come riporta Gianlucadimarzio.com, la decisione sembra essere praticamente presa e, in caso di addio di Giampaolo, sono due le possibilità che si aprono, entrambi eventuali ritorni: Claudio Ranieri e Roberto D’Aversa, predecessore proprio dell’attuale allenatore della Sampdoria, ancora sotto contratto fino al 2024.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW