Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero | L’intervista a Boksic: “Il più forte di tutti. Era Sinisa l’alieno”

Published

on

 


Sinisa Mihajlovic ci ha lasciato venerdì pomeriggio e per il gruppo della Lazio a cavallo del 2000 è come se il tempo si fosse fermato. Ai microfoni de Il Messaggero ha trovato la forza di parlare Alen Boksic, che ha condiviso con lui due stagioni a Roma, sponda biancoceleste.

DOLORE – “Sapevo che non stava passando un momento semplice, ma andarsene così presto non è giusto. Lo ricorderò sempre come un grande uomo. Non ho parole, sono molto dispiaciuto. Non lo avevo sentito di recente, ma mi stavo informando sulla sua situazione tenendomi in contatto con un suo amico.”

RICORDI – “Mihajlovic mi evoca tanti ricordi. Di recente sono anche tornato a Roma, una città che mi fa pensare sempre a bei momenti e alle vittorie ottenute ovviamente accanto a Sinisa. Me lo ricorderò sempre come una persona eccezionale, un grande uomo. Senza dimenticare quanto era forte sul campo. Ma guai a pensare solo al suo gran mancino, lui era forte in tante cose. Grazie a lui anche i difensori hanno iniziato a segnare e tirare le punizioni. Era un grande campione, è stato un piacere combattere in tante partite fianco a fianco.”

MILINKOVIC – “Seguo ancora la Lazio, anche se sono lontano mi interesso sempre. E’ un club al quale sono molto affezionato. Questa seconda stagione con Sarri sta andando bene, peccato per l’eliminazione dall’Europa League. Poi c’è un fuoriclasse come Milinkovic… L’ho visto di recente, ma non gli ho consigliato nulla per il futuro, non me la sono sentita di influenzarlo. Lui e il suo entourage sanno qual è la scelta migliore. E’ un calciatore che è cresciuto tanto, ora è tra i migliori centrocampisti in circolazione. Non mi stupisco dell’interesse di squadre importanti, ma in questi casi è meglio pensare solamente al campo. Per il futuro si vedrà.”

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

La S.S. Lazio onora la Memoria dei perseguitati della Shoah e delle vittime dell’odio

Published

on

 


Come riportato sul sito biancoceleste, la Lazio ricorda le vittime dell’Olocausto:
La Società Sportiva Lazio, Ente Morale, ricorda con commozione e onora la Memoria dei bambini, delle donne e degli uomini perseguitati della Shoah e vittime dell’odio. Non verranno mai dimenticati e continueremo a sentirli presenti, vivi, in ogni singolo istante, impegnandoci concretamente per dare luce alla Memoria e spegnere l’odio e la discriminazione in tutte le forme ottuse e violente in cui si manifestano ancora, ogni giorno“.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW