Connect with us

Per Lei Combattiamo

Sassuolo-Lazio, Zaccagni: “Siamo felicissimi. Contento per i sette gol”

Published

on

 


Dopo il successo esterno sul campo del Sassuolo, Mattia Zaccagni ha parlato così nel post partita ai microfoni di Sky Sport: “Vittoria importante, era quello che volevamo e siamo felicissimi. Sono contento per il mio record personale ma erano importanti i tre punti, pensiamo già alla partita di giovedì. Champions? Penseremo partita per partita, giocandocele a viso aperto”.

Al termine del match, Mattia Zaccagni ha commentato il successo dei biancocelesti anche ai microfoni di Dazn. Queste le sue parole: “Dall’ultima partita è cambiato solo che abbiamo preso i tre punti. Abbiamo fatto una grande partita anche contro l’Empoli sotto l’aspetto tecnico/tattico, peccato per gli ultimi minuti. Però oggi ci serviva questo, ci serviva raggiungere questo risultato con questa prestazione e cattiveria.

Record personale? Oggi contava di più la vittoria, però sono contento anche per quello. Sarri? Il mister mi ha migliorato sotto l’aspetto mentale della crescita, anche a livello tattico e in fase realizzativa.

A me piace prendermi le responsabilità. Ciro non era in campo per battere il rigore, l’ho già fatto un’altra volta e sono contento così. Con Luis Alberto abbiamo deciso insieme, gli ho detto di decidere lui visto che è qui da più tempo. Lui mi ha detto che se avevo fiducia potevo andare e io sono andato”.

L’Arciere biancoceleste si è espresso anche ai microfoni di Lazio Style Radio dopo la vittoria per 2-0 in casa del Sassuolo: “Il ruolo di capocannoniere della squadra lo lascio a Immobile. Ho calciato io il rigore dopo la sua uscita, l’ho deciso insieme e Luis Alberto. Con Luis ho una grande intesa, mi trovo bene in campo con lui.

Volevo prendermi la responsabilità e sono molto contento di questa vittoria. Pensiamo solamente a far bene partita dopo partita, se lavoriamo così i risultati continueranno ad arrivare e in tanti inizieranno a parlare anche di noi.

La vittoria di oggi è fondamentale per la classifica e l’aspetto mentale. Ora testa a giovedì, quando avremo una partita importante in Coppa Italia, e poi al Milan.

Siamo stati bravi a trovare gli equilibri dopo l’uscita di Immobile, Felipe Anderson aveva già fatto bene in quel ruolo prima della sosta. Cerchiamo di affrontare tutte le partite allo stesso modo, oggi siamo stati bravi ad aggiungere anche cattiveria nel finale”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

La S.S. Lazio onora la Memoria dei perseguitati della Shoah e delle vittime dell’odio

Published

on

 


Come riportato sul sito biancoceleste, la Lazio ricorda le vittime dell’Olocausto:
La Società Sportiva Lazio, Ente Morale, ricorda con commozione e onora la Memoria dei bambini, delle donne e degli uomini perseguitati della Shoah e vittime dell’odio. Non verranno mai dimenticati e continueremo a sentirli presenti, vivi, in ogni singolo istante, impegnandoci concretamente per dare luce alla Memoria e spegnere l’odio e la discriminazione in tutte le forme ottuse e violente in cui si manifestano ancora, ogni giorno“.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW