Preparare e affrontare una partita di Champions della fase a eliminazione diretta col Bayern Monaco non è semplice. Non lo è per chi sa di giocare da giorni, figuriamoci chi scopre pochi minuti prima del fischio d’inizio che dovrà scendere subito in campo davanti la difesa, un ruolo cruciale. Questo è successo a Danilo Cataldi, 29 anni, centrocampista-tifoso della Lazio, autore come tutti i suoi compagni della partita perfetta mercoledì contro i bavaresi. Inizialmente in panchina, Sarri aveva scelto Vecino (non al meglio) per dare equilibrio con Guendouzi e Luis Alberto intermedi. Invece l’uruguaiano alla fine del riscaldamento ha alzato bandiera bianca e Sarri ha mandato in campo Cataldi.

A freddo, senza riuscire a testare il campo, Cataldi si è fatto trovare pronto. Giocando una partita commovente. Difficoltà massima, tra Musiala e Muller. Ha gestito bene i palloni, ne ha recuperati tanti e ha fatto bene filtro davanti la difesa, chiudendo le linee di passaggio del Bayern che non ha mai tirato in porta. A fine partita, si è preso l’elogio anche di Sarri: “Sono contento per Cataldi, mi sembra abbia ripreso la strada giusta dell’anno scorso. Sono contento per tutti. L’unico appunto è che ci siamo accontentati nel finale, quando c’era la possibilità di fargli veramente male”.

È vero che rispetto l’anno scorso il suo rendimento è calato (come quello di tutti i compagni), ma anche in questa stagione è stato protagonista nei momenti cruciali. Nei derby, per esempio, Sarri l’ha sempre schierato. Oppure contro l’Atletico Madrid e il Celtic in casa, due sfide fondamentali. Si fida di Danilo, sa che risponde presente e non lo delude. Sarà in campo anche domani Cataldi nello scontro diretto per la Champions contro il Bologna, visto che Rovella ha la pubalgia e Vecino ha dolore all’inguine. Proprio per le loro condizioni, possibile che Cataldi troverà molto più spazio da qui a fine anno. Quando la Lazio sarà chiamata alla rimonta Champions, già riuscita l’anno scorso.

Lo riporta il sito Tuttomercatoweb.com.

ESCLUSIVA| Il doppio ex Belleri: "Se la Lazio avesse giocato sempre come contro il Bayern avrebbe potuto avere 12 punti in più, Bologna vera rivelazione del campionato. Per la Champions..."
Bayern Monaco, Tuchel torna sulla sconfitta con la Lazio: "Non siamo fuori dalla Champions League, era solo l'andata..."
  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 

 

Powered by Slyvi