Se ti va di tornare a occuparti di calcio, puoi tornare a Formello. 

Una nuova proposta di matrimonio non poteva che arrivare in un giorno storico: gli ottavi di Champions contro il Bayern Monaco. D'altronde Lulic ha già fatto la storia della Lazio, quel famoso 26 maggio. È andato a dare l'in bocca al lupo alla squadra e a trovare vecchi amici, ieri all'Andaz Munich Schwabinger Tor. Senad aveva pranzato con l'ex compagno Radu in mezzo ai tifosi, in delirio in centro. Il ds Fabiani lo ha accolto in hotel nel pomeriggio e lo ha lusingato a un tavolo rotondo: lo considera ancora un campione biancoceleste, lo vorrebbe inserire come allenatore delle giovanili, è un profilo perfetto. La palla ora nelle mani del bosniaco, a cui manca tanto il campo. Lulic non ha dato nessun assenso a un eventuale ritorno, bisognerà eventualmente riparlarne anche con Lotito (era in stanza influenzato). I laziali ora lo sanno, devono invocare il suo sì per riaverlo.

Il Messaggero

Il Messaggero | Troppo Bayern, rimpianto Lazio
Il Messaggero | C'è la stangata per il francese: due turni. Stop anche a Marusic, Pellegrini e al tecnico
  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 

 

Powered by Slyvi