riutilizzabile
riutilizzabile

La Lazio tornerà in campo domani, alle 20.45, per affrontare all'Olimpico l'Hellas Verona, nella gara valida per la 34esima giornata di Serie A Tim.

Alla vigilia del match il tecnico biancoceleste Igor Tudor è intervenuto in conferenza stampa. Queste le sue dichiarazioni: “Abbiamo fatto due giorni di scarico, abbiamo un allenamento per preparare la gara che è super importante e chiude una serie di partite ravvicinate. Vedremo oggi come sta la squadra a livello fisico e mentale. Per questo è la sfida più difficile. E' un match da non sbagliare, per varie ragioni ma soprattutto per la classifica. Domani dovremo fare punti”.

Verona -E' una squadra tosta, sul pezzo. Domani sarà super difficile, anche per la loro posizione in classifica”.

Infortuni - “Devo vedere oggi, qualcuno è a metà strada per il recupero”.

Passato a Verona -E' stata importante per la mia crescita e il mio percorso, così come sono state importanti tutte le squadre in cui sono stato prima e dopo. Ho iniziato ad allenare 12-13 anni fa, giovane, e tutti gli step sono stati fondamentali, a partire da quello fatto a Spalato”.

Possibili difficoltà che si potranno incontrare domani -Non ce n'è una in particolare. Ci sono pochi allenamenti, tante gare, poca conoscenza della squadra, ma ho trovato i giocatori molto disponibili a non sbagliare niente. La cosa bella è che in allenamento in questo mese non si è sbagliato niente”.

La prova di martedì contro la Juventus -Non sono sorpreso, più ci alleniamo più la squadra va meglio. Anche le gare precedenti sono state buone. La prima vittoria contro la Juve a mio avviso è la migliore, perché preparata in poco tempo e con tanti nazionali che non c'erano. Fare paragoni è sempre difficile, ma l'importante è la strada che si traccia. Per la mentalità ci vuole più tempo, va allenata tutti i giorni”.

Rimpianti per la gara di andata contro la Juve - "I rimpianti ci sono sempre, è giusto fare critiche e auto critiche. Sono consapevole degli sbagli fatti i questo mese e ciò mi aiuta ad essere meglio. Tanti fattori decidono".

La vittoria della Roma e il quinto posto - "Non ho visto la gara, ma ci sono poche partite e tutti i punti sono importanti. Non possiamo influire sulle altre, inutile pensarci e perdere energie. Le energie vanno spese per la nostra squadra e le nostre partite".

Immobile e Castellanos insieme- Si potrebbero vedere insieme se servirà per ribaltare il risultato”.

Felipe Anderson - Vediamo oggi come sta. Non ha un problema di muscoli, ha preso un pestone. Ieri ha corso con le scarpe da ginnastica, è fondamentale per noi, valuteremo dopo”.

Felipe Anderson

Pellegrini - Si allena bene, quando è stato fuori per infortunio gli altri hanno fatto bene. Potrebbe giocare o no, come tutti”.

Zaccagni -Può fare l'ala larga, come quinto sì e no, se fa un sacrificio lo può fare, e può giocare anche dietro alla punta. Ci è mancato tanto, è un giocatore importante per questa rosa. Sono contento che sia tornato, ci rinforza ancora. Ha fatto 2-3 allenamenti con noi, non sarà titolare ma sarà in panchina”.

Mentalità - Ogni allenatore vede la mentalità in modo diverso, cambia quindi anche da tecnico a tecnico. E' legata ai valori, anche comportamentali, che un allenatore vuole trasmettere. Questi valori vengono davanti a tutto, in qualsiasi sport”.

Obiettivo Champions - L'obiettivo della società è di fare il massimo possibile. Sulla carta a volte una sembra più o meno forte, ma nelle ultime gare questo si azzera. Non so se è peggio il Verona che si deve salvare o una squadra che gioca per l'Europa. Si annulla la differenza, starà a noi fare bene domani”.

Mandas - “Ha fatto bene. Quando un portiere non fa sbagli che costano gol, vuol dire che fa bene. Abbiamo fatto delle scelte, anche col gioco che parte da dietro;  abbiamo scelto di farlo meno per rischiare meno e non metterlo in difficoltà. Lui ha risposto molto bene”.

Infortuni muscolari - I dati vanno analizzati al completo. Penso che ora nel nostro calcio c'è molto più duello e penso anche più intensità. C'è la diversità anche di approccio fisico quando si cambia allenatore”.

Commento sulla tattica -Come la squadra ha interpretato mi è piaciuto”.

Isaksen -Si sta allenando bene, mi piace”.

Quanto c'è di Tudor in questa Lazio -E' difficile quantificare in percentuale”.

Il programma del weekend delle giovanili della Lazio
Monza-Lazio: tutte le info sulla vendita dei biglietti
  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 

 

Powered by Slyvi