Connect with us

Europa League

Galatasaray-Lazio, Acerbi nel post-partita: “Peccato per il risultato, era una partita equilibrata. Dispiace per Strakosha. Ora testa al Cagliari”

Published

on

 


Al termine della gara tra Galatasaray e Lazio, terminata 1-0, ai microfoni di Lazio Style Radio è intervenuto il difensore biancoceleste Francesco Acerbi. Queste le sue parole:

Contro il Milan abbiamo fatto una brutta figura e oggi volevamo riscattarci. Manca ancora qualcosa… le distanze per andare a pressare. Corriamo un po’ a vuoto e ci vuole ancora del tempo. Peccato per il risultato, era una partita equilibrata. Ci è mancato qualcosina in più. Domenica c’è un’altra partita, dobbiamo rimboccarci le maniche perché dobbiamo assolutamente vincere. Mi dispiace per Strakosha perché ha fatto un errore che fanno tutti. Sono cose che capitano ed è capitato a lui. Loro attaccavano in tanti e un po’ a caso. Noi cercavamo di fare le cose che ci chiedeva il mister e di salire con la difesa il prima possibile facendo anche una discreta fase difensiva. Ci stiamo mettendo tanta fatica per amalgamare tutto e andare in sintonia. Appena sbagli qualcosa vai in difficoltà. Si sa che ci vuole tempo. Cerchiamo di diminuirlo però ora testa alta. Dobbiamo dare qualcosa tutti  un po’ di più. Bisogna lavorare con il sorriso perché quando la squadra capirà tutti i meccanismi ci divertiremo. Questione anche mentale perché ci metti tanta anima per fare quello che dice il mister e ci metti anche tanta testa. Siccome ci metti molto entusiasmo tante volte cedi. Ci vogliono un po’ di meccanismi e ci vuole un po’ di tempo. La positività ci deve essere sempre. L’importante è portare a casa i tre punti e cercare quello che ti dice il mister”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Europa League

Feyenoord, il tatuaggio del vice allenatore dopo il match con la Lazio – FOTO

Published

on

 


Prima della splendida vittoria arrivata nel derby di contro la Roma, i biancocelesti avevano gettato al vento la qualificazione dell’Europa League perdendo a Rotterdam sul campo del Feyenoord. Il vice allenatore della squadra olandese, John De Wolf, si è tatuato sul braccio la frase scritta sullo striscione dei tifosi olandesi nel giorno del match: “Non vado a terra per nessuno, né per te e né per nessun altro”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da John de Wolf (@johnde_wolf)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW