Connect with us

Europa League

FORMELLO – Fra conferme e turnover, rilancio per Strakosha e Lazzari. Cataldi in regia e dubbio in attacco

Published

on

 


L’adrenalina del derby vinto nelle vene e la consapevolezza che domenica a alle 12:30 bisognerà scendere nuovamente in campo con l’impegno di Europa League domani sera. Poco tempo per preparare l’impegno contro la Lokomotiv Mosca per Maurizio Sarri che vuole cominciare a macinare punti anche nel girone continentale dopo la sconfitta alla prima giornata. Il tecnico vuole conferme dopo la vittoria nella stracittadina ma dovrà tenere conto dello stato fisico di alcuni giocatori. Per questo domani sera all’Olimpico non sarà turnover ma qualche volto nuovo ci sarà in campo partendo proprio dalla porta. Strakosha è il portiere di coppa e tornerà a difendere i pali biancocelesti a dimostrazione che un errore non cambia l’opinione sul giocatore. In difesa si insisterà sulla coppia centrale Luiz Felipe-Acerbi, i meccanismi iniziano a funzionare e non esiste miglior allenamento della partita per affinarli ancor di più. Sulla fascia destra solita staffetta con Lazzari dal primo minuto mentre sulla sinistra dovrebbe essere arrivato finalmente il momento di Stefan Radu. In mezzo al campo ha scalato le gerarchie Danilo Cataldi che prenderà le redini della mediana con Akpa Akpro e Luis Alberto ai suoi lati, verso la terza esclusione consecutiva nei match in mezzo alla settimana per Milinkovic. Davanti riposa Pedro con Felipe Anderson che dovrà fare gli straordinari sulle corsie offensive insieme a Raul Moro mentre in mezzo è ballottaggio aperto fra Muriqi e Immobile con il primo favorito.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Europa League

Feyenoord, il tatuaggio del vice allenatore dopo il match con la Lazio – FOTO

Published

on

 


Prima della splendida vittoria arrivata nel derby di contro la Roma, i biancocelesti avevano gettato al vento la qualificazione dell’Europa League perdendo a Rotterdam sul campo del Feyenoord. Il vice allenatore della squadra olandese, John De Wolf, si è tatuato sul braccio la frase scritta sullo striscione dei tifosi olandesi nel giorno del match: “Non vado a terra per nessuno, né per te e né per nessun altro”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da John de Wolf (@johnde_wolf)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW