Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Tempo | Lazio, Ace blocca Romagnoli. Assalto Carnesecchi

Published

on

 


Si apre una settimana importante per la Lazio. Serve un portiere ( Strakosha non ha rinnovato), un centrale che sostituisca Luiz Felipe più un altro difensore giovane. Carnesecchi e Romagnoli sono le prime scelte, le necessità più impellenti poi, per completare il reparto, arriverà un altro stopper di piede destro (Casale è il prescelto mentre Radu ha rinnovato).
L’operazione per il milanista non è chiusa, resiste la volontà del giocatore di tornare a casa sua per vestire la maglia per cui non ha mai nascosto di tifare. Lotito è fermo a 2.2 milioni a stagione più bonus per 5 anni, la richiesta è tre netti l’anno ma il vero nodo da sciogliere, a prescindere dalla cifra da colmare con un ulteriore sforzo della Lazio, è quello della partenza di Acerbi. Troppo uguali tecnicamente, il centrale della nazionale deve partire: Juve (con possibile inserimento di Rugani, gradito dal tecnico ma non molto dalla società per lo stipendio alto) e Inter che, per ora, non hanno affondato il colpo. Entrambe si accollano senza problemi i tre anni di contratto a 2.5 a stagione, non sono però disposte a dare alla Lazio gli 8 milioni richiesti: anche per questo non si può chiudere per Romagnoli.

Novità sono attese anche su Carnesecchi, si sta studiando con l’Atalanta la formula migliore. Possibile anche un prestito oneroso biennale da 2 milioni, da chiudere però entro l’1 luglio perché poi saranno vietati, con obbligo di riscatto per altri 10-12. Se Percassi tirerà troppo la corda, l’alternativa rimane Vicario dell’Empoli che si può prendere a cifre più basse (sarà riscattato dal Cagliari a 8 per chiederne 12 a Lotito). A proposito, il presidente si prepara a mettere 5 milioni entro il 21 giugno per sbloccare l’indice di liquidità e iscrivere il club al campionato. La Covisoc avrebbe dovuto segnalare le squadre non in regola solo il 14 giugno ma (stranamente) sono uscite ai primi di giugno indiscrezioni sui problemi laziali. E così Maiorca per Muriqi e Copenaghen per Vavro stanno provando a fare i furbi offrendo per i riscatti meno soldi di quelli previsti. Un altro fronte aperto delle polemiche con la Federcalcio oltre a quello di Lazzari e Zaccagni.

Oggi il terzino destro sarà sottoposto agli accertamenti di ritor mentre per Zaccagni potrebbero essere posticipati. Hanno lasciato il ritiro della Nazionale dopo l’ok del professor Ferretti, tutti erano informati ma ne è uscita fuori l’ennesima polemica contro la Lazio. E non è bastato nemmeno il chiarimento definitivo del ct Mancini nella pancia del Dall’Ara a spegnere i riflettori su una vicenda chiara e che, peraltro, aveva riguardato, tanti altri giocatori che avevano lasciato il ritiro della nazionale nei giorni precedenti. Tant’è, sono sempre scintille con le parole di Gravina che non sono passate inosservate a confermare rapporti conflittuali col presidente biancoceleste. Ma adesso Lotito, caso Figc a parte, è concentrato su altri due rinforzi da dare a Sarri insieme a Marcos Antonio. Il tecnico aspetta ma vuole subito segnali tangibili dal club dopo aver firmato il rinnovo fino al 2025. Il Tempo/Luigi Salomone

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Europa League

FORMELLO – Con lo Sturm Graz reclamano spazio Vecino e Pedro, due cambi anche in difesa – FOTO&VIDEO

Published

on

 


Se in campionato la Lazio sta dando dimostrazione di crescita, in Europa League la sfida di domani sera contro lo Sturm Graz ha tanto il sapore di prova del nove. La convincente vittoria iniziale contro il Feyenoord e la clamorosa debacle contro il Midtylland obbligano i biancocelesti a dover indirizzare il proprio cammino europeo. Sarri prosegue con la sua idea di turnazione ridotta proprio a testimonianza di quanto crede nella competizione europea, verranno gestite le energie all’interno dei novanta minuti ma non ci saranno troppi cambi rispetto alla vittoria in campionato contro lo Spezia. In difesa sarà rilanciato Gila al fianco di Romagnoli con Hysaj e Marusic sulle corsie laterali davanti Provedel. L’albanese prende per cui il posto di Lazzari reduce dall’infortunio e quindi rientra fra i calciatori attenzionati in questo momento delicato viste le tante partite all’orizzonte. In mezzo al campo viaggiano verso la conferma Milinkovic e Cataldi con Luis Alberto che partirà dalla panchina lasciando la maglia da titolare ad uno fra Vecino e Basic, l’uruguaiano è favorito sul croato che sembra aver perso posizioni nelle gerarchie del centrocampo. Da non escludere la sorpresa Marcos Antonio. Davanti turno di riposo per Zaccagni con il rilancio di Pedro dal primo minuto nel tridente completato da Immobile e Felipe Anderson. Il capitano biancoceleste sta bene e vuole riscattare la brutta prestazione in terra danese e il rigore fallito con i liguri in campionato. Aggregato in prima squadra anche il giovane Marinacci, terzino sinistro della Primavera di Sanderra mentre non si è allenato con i compagni Bertini.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da LazioPress.it (@laziopress.it)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW