Depositphotos
Depositphotos

Termina 1-1 la gara dell'Olimpico tra Lazio e Sassuolo. I biancocelesti chiudono la stagione con un punto utile al raggiungimento dell'Europa League del prossimo anno. In conferenza stampa l'allenatore laziale Igor Tudor ha così commentato la sfida: “Abbiamo conquistato l'Europa League, traguardo importante e meritato. Abbiamo fatto un bel percorso, terminando bene. I giocatori che salutano? Ci sarà da fare un lavoro importante insieme alla società, facendo le cose giuste e provando con le nostre possibilità di fare la miglior Lazio possibile. Kamada? Ancora non ci sono novità sul suo futuro”.

Esterni - “Per me ci sono tanti margini di miglioramento. Ci sono calciatori che si possono adattare, ora c'è bisogno di fare una squadra adatta ad un certo tipo di calcio, che è diverso da quello precedente. Vedo in tutti i reparti che si può migliorare, serve un'analisi giusta per il campionato e l'Europa League”.

Clima dell'Olimpico - “Io e il mio assistente abbiamo commentato l'atmosfera che c'era il giorno dell'anniversario del primo scudetto e anche oggi è stata la stessa cosa. Mi piace. Con Sven ci siamo scambiati due parole, ha chiesto a Ciro quanti gol avesse fatto. E' stato belle”.

Rovella - “Ha fatto due gare, può crescere ancora. Vorrei crescesse nel recupero di palla. Le sue qualità di gioco sono alte”.

Contratto - “Posso avere un anno o quattro di contratto a me non cambia niente. Un anno basta e avanza. Non cambia nulla, è solo un foglio scritto”.

Calciomercato ambizioso - “L'ultimo scudetto si è vinto nel 2000, no? Io non credo che nessun allenatore arrivi con la speranza di avere una squadra per ottenere il decimo posto. Tutti vogliamo una squadra forte. Ci saranno delle scelte da prendere, c'è da lavorare. Dipende sempre dai calciatori. L'allenatore è importante, ma i giocatori lo sono di più”.

Fischi dello stadio - “I tifosi chiaramente volevano la vittoria, come noi d'altronde. E' stata una gara particolare, anche per l'atmosfera che c'era, ma io ai ragazzi faccio i complimenti per il percorso”.

Ritiro - “Con me il ritiro è tutto l'anno, indipendentemente dalla durata di quello estivo. Si lavora tanto e su tutto, sempre. Ci sarà da pedalare”.

Permanenza di Guendouzi - “Mi tengo per noi la risposta, è giusto parlarne tra noi”.

Kamada - “E' più da davanti alla difesa che avanzato. Può dare di più lì”.

Gol subiti - “La statura non ci aiuta, non siamo una squadra altissima e questo incide sui calci piazzati”.

PAGELLE LAZIO-SASSUOLO: Zaccagni illude e Kamada regala il pareggio, ultima per Felipe e Pedro
CONFERENZA BALLARDINI: "A Pechino fummo umili, bravi e fortunati. Tudor? Le sue squadre hanno uno stile e un’identità chiari"
  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 

 

Powered by Slyvi