Allo stato attuale delle cose, il progetto di Lotito per la ristrutturazione dello Stadio Flaminio non è stato ancora presentato. Il sogno di vedere un giorno la nuova casa biancoceleste è destinato ad attendere, ma non c'è tempo da perdere: insieme al progetto di Lotito, il comune di Roma sta aspettando altri progetti perché l'obiettivo è riqualificare l'area il prima possibile e se Lotito tentennasse, non ci si metterà sicuramente ad aspettarlo. Come aveva preannunciato Giorgio Trabucco, capogruppo della Lista Civica Gualtieri Sindaco, il progetto di Roma Nuoto è l'alternativa numero uno. 

Progetto di riqualificazione del Flaminio di Roma Nuoto

Luigi Carraro, presidente della Federazione Internazionale di Padel, ha rilasciato un’intervista al programma Gli Inascoltabili in onda su Radio Roma Sound FM 90. Di seguito le sue parole in merito alla costruzione di campi da padel sotto il manto erboso del Flaminio come prevederebbe il progetto noto come Roma Nuoto. 

Ipotesi campi da Padel sotto il Flaminio? Le parole di Carraro

Io penso che il padel deve porsi come obiettivo quello di essere nelle località più belle al mondo. Con il BNL Italy Major Premiere Padel, a Roma siamo al Foro Italico, l’altro major si gioca al Roland Garros. Io credo che se possiamo ottenere dei risultati come quello di ottenere dei campi da padel nei sotterranei di un campo di calcio storico come lo stadio Flaminio, per il mondo del padel non può non essere una bellissima sorpresa

Resta da capire come si svilupperà la vicenda, ma il comune ha fretta e la Lazio deve accelerare i tempi.

 

 

A Formello si attende Baroni, e nel frattempo nel centro sportivo c'è Tudor
La Lazio riparte da Baroni, i tifosi annunciano la contestazione
  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 

 

Powered by Slyvi