Come riportato dal Corriere della Sera, nelle 15 partite fin qui disputate in campionato ben 11 volte la squadra di Sarri ha segnato al massimo un gol. Ne ha realizzati di più in appena 4 occasioni:Napoli, Atalanta, Torino e Sassuolo. E solo contro le ultime 2 i biancocelesti hanno vinto con più di un gol di vantaggio.

Fraioli

Di fatto, quindi, la Lazio le partite quest’anno non le chiude mai. Basti pensare che, allo stesso turno del campionato, un anno fa, la squadra aveva segnato 2 o più gol in 7 gare su 15 (e in 6 occasioni aveva vinto con più di una rete di vantaggio), nel 2021-22 aveva invece colpito gli avversari almeno 2 volte in 8 occasioni (il doppio rispetto a ora), battendole per 4 volte con più di un gol di scarto. E c’è di più: in tutta la gestione del presidente Lotito solo con Ballardini la squadra faticava maggiormente a segnare almeno 2 volte in una stessa gara (ci riuscì appena una volta nel 2009-10).

In questo campionato i biancocelesti sono rimasti a secco di reti in 4 partite, tante quante quelle nelle quali ha trovato il raddoppio.

SERIE A| Il Monza raggiunge la Lazio in classifica, il Bologna sale al quarto posto. Tra Roma e Fiorentina termina 1-1 con tre espulsi
Il Tempo | Lazio, dieci punti persi da situazione di vantaggio: il crollo sempre nella ripresa
  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 

 

Powered by Slyvi