Giuseppe Signori, per tutti Beppe,  compie oggi, 17 febbraio, 56 anni. Beppe è nel cuore di ogni laziale a prescindere dalla generazione di appartenenza: i più grandicelli probabilmente erano in piazza quell'11 giugno 1995, quando in seguito alla notizia della cessione del bomber, i tifosi laziali si riversarono in massa per le strade di Roma direzione via Novaro, dove si trovava la sede della Lazio, riuscendo a suon di proteste a far cambiare idea alla società (per la prima volta nella storia, una società ha dovuto bloccare la cessione di un tesserato per volere dei tifosi); i più piccolini invece sono nati con i racconti dei propri cari sulle gesta di Beppe Signori.

Le statistiche in maglia biancoceleste sono disarmanti: acquistato dal Foggia “dei miracoli”, nelle cinque stagioni e mezza trascorse nella capitale (1992-1997), Signori ha collezionato 197 presenze e siglato 127 reti. Durante la sua permanenza nella Prima Squadra della Capitale ha messo per ben tre volte la firma nella vetta della classifica Capocannoniere (1992-1993; 1993-1994; 1995-1996 insieme a Igor Protti), mentre nella classifica dei marcatori All Time della S.S. Lazio, Beppe Signori è sul podio dietro solo a Silvio Piola e Ciro Immobile, invece è secondo nella classifica biancoceleste di tutti i tempi per quanto riguarda le realizzazioni siglate in Coppa Italia. Dopo la Lazio si trasferisce prima alla Sampdoria e poi al Bologna; in Nazionale ottiene 28 presenze siglando 7 reti e conquista una medaglia d'argento ai mondiali di USA 1994.

Con la sua tecnica Signori rientra tranquillamente nella lista dei più forti attaccanti italiani, sopraffini erano i suoi calci piazzati, infatti insieme ad un altro grandissimo laziale, Siniša Mihajlović, sono gli unici ad aver segnato in una singola partita tre gol su calcio piazzato; inoltre era infallibile dal dischetto con i suoi tipici rigori calciati da fermo.

Nella storia della Lazio avrà sempre un posto in primo piano e tutta la redazione di LazioPress fa i suoi più sentiti auguri di Buon Compleanno a Capitan Beppe Signori.

Comunicato della Lazio sulle condizioni di Rovella e Zaccagni
FIGC, disposto un minuto di silenzio per le vittime dell'incidente a Firenze
  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 

 

Powered by Slyvi