In seguito alla sentenza del giudice sportivo, che ha deciso di punire la Curva Sud della Roma con la chiusura per un turno per i cori a Ibrahimovic e Kessie di domenica sera in Roma-Milan, la società giallorossa ha pubblicato un comunicato: "Il Club è concretamente impegnato da molti anni nel contrastare il razzismo e ogni forma di discriminazione. Come organizzazione, continuiamo a promuovere con ogni mezzo possibile un cambiamento positivo. A dimostrazione del nostro impegno continuo nel combattere questa piaga, calciatori e calciatrici dell'AS Roma partecipano periodicamente a incontri nelle scuole nei quali si diffondono valori come uguaglianza, rispetto e inclusione dentro e fuori dal campo. Non essendo in possesso di tutte le informazioni sugli episodi citati e degli atti relativi al provvedimento del Giudice Sportivo, il Club è già in contatto con le autorità e le istituzioni competenti per verificare quanto accaduto".

Rivivi l'ultima puntata stagionale di FootballCrazy, programma condotto da Elisa Di Iorio e dedicato a Pino Wilson. In studio Giancarlo Oddi e James Wilson
CdS | Per la Lazio trasferta da paura a Marsiglia: niente pullman societario
  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 

 

Powered by Slyvi