Fraioli
Fraioli

La Lazio è pronta a salutare Kamada (Crystal Palace), Luis Alberto (Al-Duhail) e Pedro (rescissione consensuale). Guendouzi invece, dovrebbe restare. Fabiani rassicura sostenendo che “non c'è nessun esodo di massa”. 

Guendouzi

Nell'ambiente Lazio però, in questi giorni, è scoppiata una bufera: la miccia è stata accesa con la gestione della situazione Kamada, che è finita come peggio non si poteva. “Non accettiamo ricatti- ha tuonato il ds biancoceleste -Scaduto il termine per l'opzione di prolungamento, mi hanno chiesto di riproporre le stesse condizioni. Volevano stravolgere una situazione pattuita, per poi andare via l'anno prossimo con una clausola di 100 euro. Inaccettabile". Il motto che riecheggia per i corridoi di Formello è tutti sono utili e nessuno è indispensabile. A rimanerci male è stato soprattutto Igor Tudor, che puntava forte sul giapponese e nel quale riponeva la massima fiducia in vista della prossima stagione. L'allenatore è stato rassicurato e Fabiani promette di intervenire sul mercato per rimpiazzare adeguatamente il giapponese: i nomi che stuzzicano il palato del ds biancoceleste sono Amrabat, in uscita dalla Fiorentina e che quest'anno ha giocato in prestito al Manchester United. In ogni caso, per il mediano marocchino servono tra i 15 e i 17 milioni. L'unico che Tudor considerava sacrificabile (Guendouzi) è stato ieri blindato dal Ds: “Guendouzi rimane alla Lazio. Quando lo abbiamo preso, Tudor sapeva perfettamente che il francese sarebbe rimasto”.  

Un altro che dovrebbe restare quasi sicuramente è Rovella, e le parole di Fabiani sono un attestato dei fiducia in vista della prossima stagione: “Ne vorrei 10 come lui - ha dichiarato - Quando era fuori per infortunio ha detto che gli era mancata tanto la Lazio". Ma anche in questo caso, le visioni della società non sembrano combaciare con le idee di Tudor, chiamato ad adattarsi a diverse situazioni. In caso contrario sarà addio, e la Lazio potrebbe fiondarsi su Italiano (in ottica Bologna). Ma, per ora, non sono arrivati segnali di rottura da parte di Tudor.

ESCLUSIVA | L'artista Cristian Troiani: "Da Anderson a Luis Alberto fino agli attori di Hollywood, i miei quadri per la Lazio e non solo". E sull'incontro con Eriksson...
Corsi, presidente dell'Empoli: "Mandas, Basic e Cataldi? Per noi sono..."
  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 

 

Powered by Slyvi