L'allenatore della Lazio, Maurizio Sarri, è intervenuto in conferenza stampa al termine del successo per 1-2 in casa dell'Udinese. Queste le sue parole: "Contro la Roma è sempre una partita secca e si gioca per il popolo biancoazzurro.

Dopo l’intervento della società qualcosa è cambiato sicuramente, mi fa strano perché di interventi ne ho visti molti ma quasi mai funzionali, non spiegarmi cosa sia successo.

Importante la vittoria, ad inizio anno eravamo in una striscia negativa che poteva demoralizzarci. La squadra vista oggi ti da la garanzia che dia sempre il 100%, prima non era così, adesso se a fine anno qualcuno sarà davanti a noi sarà stato più bravo.

Isaksen e Zaccagni? Il medico ha detto che non dovrebbero essere preoccupanti ma ci passa una vita tra il nulla di grave e l’essere a disposizione mercoledì. Immobile non dovrebbe esserci.

Kamada se rimane con noi fa comodo, sta giocando spesso, la sostituzione dipende dal tipo di partita e dalla ammonizione. Noi egoisticamente siamo contenti non sia andato in Coppa d’Asia.

Per mercoledì vediamo chi abbiamo a disposizione, Felipe mi deve dimostrare poco perché è il giocatore più tecnico che abbiamo, conosciamo il compromesso con lui, vero è che se non avesse questi blackout in campo lui è un giocatore che alla Lazio ci sta solo 6 mesi".

SERIE A | Pari tra Roma e Atalanta. Vittoria Juve in rimonta contro la Salernitana. Tris del Torino contro il Napoli
La Lazio vince contro l'Udinese: le esultanze social dei calciatori biancocelesti | FOTO
  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 

 

Powered by Slyvi