Stasera si torna in campo con la Lazio di Igor Tudor chiamata all'impegno casalingo contro la Salernitana, praticamente già retrocessa. Tante le defezioni a cui l'organico biancoceleste è chiamata a rispondere a partire dall'ultima notizia dell'infortunio di Guendouzi, passando poi per Romagnoli, Immobile e Pellegrini oltre ai lungodegenti Provedel e Zaccagni. Tudor dovrà dare prova di aver trovato una quadra per poter portare a casa tre punti che sono obbligatori non tanto per la classifica, ma per evitare scenari impensabili con la Lazio che sarebbe l'unica squadra del campionato a non aver vinto contro i granata, ricordiamo che all'andata terminò 2-1 in favore della squadra del presidente Iervolino.

Immobile dolorante

L'attacco biancoceleste

Questa sera la zona offensiva sarà molto probabilmente, al netto di cambi all'ultimo minuto, in mano a Luis Alberto e Felipe Anderson che si muoveranno sulla trequarti dietro l'unica punta, Taty Castellanos. Per loro sarà una buona opportunità agli occhi di Igor Tudor, che affrontando un avversario sulla carta più debole, potranno mostrare il loro potenziale. Il grande problema della Lazio di quest'anno, come è noto, è però l'attacco e a testimonianza di ciò spunta una statistica davvero raggelante.

Il dato dei gol della Lazio

Con 37 gol dopo 31 gare giocate in una stagione di Serie A TIM, la Lazio non segnava così poco a questo punto di un massimo campionato dal 2009/10 (27 reti), annata che risulta anche l’unica in cui i biancocelesti hanno fatto peggio di quella attuale – sotto l’aspetto realizzativo – nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95).

 

32° SERIE A | LIVE LAZIO-SALERNITANA 4-1 (7' e 35' Felipe Anderson, 14' Vecino, 17' Tchaouna, 87' Isaksen)
Serie A | Lazio - Salernitana le probabili formazioni
  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 

 

Powered by Slyvi