Nella giornata odierna è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, radio ufficiale della S.S. Lazio, l'ex Manuel Belleri per presentare la sfida contro il Cagliari e analizzare il momento che stanno vivendo i biancocelesti, non proprio dei più rosei dopo il recente periodo che non ha portato i risultati sperati anche sotto il punto di vista del gioco culminato con la brutta sconfitta subita a Bergamo contro l'Atalanta di Giampiero Gasperini. Tante le critiche che si sono abbattute sul mondo biancoceleste, a rotazione sono finiti tutti sul banco degli imputati da mister Sarri, alla società fino ai senatori di questa squadra. Tanti i temi toccati dall'ex biancoceleste.

Ecco le parole di Manuel Belleri a Lazio Style Radio:

"La Lazio arriva da una partita giocata benino, contro un’Atalanta in splendida forma. Si merita la posizione di quarta in classifica. Il Cagliari ha bisogno di fare risultato, sarà una gara da prendere nel modo giusto, il rischio è di incorrere in situazioni spiacevoli. Immobile negli anni passati ha sempre messo la pezza in partite complicate. Quest’anno è mancato anche per gli infortuni. Si sente la difficoltà a fare gol, bisogna riempire di più l’area di rigore come fa l’Inter per esempio. Vecino è un giocatore che si trova spesso in quelle posizioni, poi sono valutazioni che può fare Sarri. Anche Luis Alberto si può accendere in un attimo e risolvere la partita.

"Guendouzi è ovunque, ha fatto buonissime prestazioni ed è spesso lucido e brillante. Rovella anche sta facendo tanto lavoro di grande corsa, Sarri ha bisogno di giocatori del genere che coprono il campo. È uno di quei profili che spende un sacco di energie per aiutare i suoi compagni. Zaccagni invece è il giocatore che crea più superiorità quando sta bene. Quando manca si sente molto nell'attacco della Lazio".

Cagliari-Lazio, le probabili formazioni
Pancaro: "Si può ancora invertire la rotta, difficile non pensare al Bayern..."
  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 

 

Powered by Slyvi