Nicolò Rovella ha presentato in conferenza stampa il match che si giocherà domani sera all'Olimpico tra Lazio e Inter.

Ecco le sue parole: "Domani servirà una partita molto attenta è importante per noi, servirà voglia di fare. É una partita che ci può servire per riprenderci emotivamente in un momento così così. La nazionale è il sogno di ogni ragazzino, spero in una convocazione in vista dell'europeo e so che bisogna fare sempre meglio. La qualificazione agli ottavi di Champions è un traguardo importante non scontato, c'erano squadre forti nel nostro girone, in campionato siamo un po' indietro ma siamo lì e stiamo cercando di recuperare punti. Contro l'Inter è stata la mia prima partita in Serie A, tutta la mia famiglia è interista e ho iniziato a giocare in una squadra associata all'Inter quindi domani avrà un sapore particolare per me. Spero la mia famiglia tifi per me (ride ndr.)" "Calhanoglu ha qualità incredibili, l'Inter ha sempre avuto grandi registri, guardavo sempre Brozovic studiavo sempre, quest'anno hanno Calhanoglu che si adatta bene al loro stile di gioco e non è una sorpresa è un grande giocatore e sarà bello affrontarlo per vedere il livello. Credo di essere migliorato nella fase difensiva rispetto a inizio anno, in cui dovevo capire bene i movimenti e rispetto all'inizio lo sto facendo meglio, devo migliorare qualcosa in fase di possesso e magari riuscire a portare il raggio d'azione più avanti. Il ruolo del regista è lontano dalla porta ed è difficile arrivarci, ma è una cosa che devo migliorare su cui sto lavorando tanto, magari anche cercando conclusioni da fuori area e cercando anche gli assist. Anche gli altri registi in Serie A non hanno tanti gol a meno che non  batti punizioni e rigori. Inter e Juve sono due squadre fortissime, l'Inter forse ha qualcosa in più della Juve, ma spero domani di fare uno scherzo all'Inter. "Noi pensiamo a fare bene in campo a giocare e a divertirci, siamo in lotta per tutti gli obiettivi quindi le conclusioni vanno tirate alla fine non durante la stagione, la squadra per me è molto forte possiamo giocarcela tranquillamente per entrare in Champions, magari serve segnare di più o subire di meno, ma sicuramente il nostro lo stiamo facendo. Abbiamo dimostrato anche questa stagione di essere forti negli scontri diretti vincendo contro il Napoli a Napoli, col Milan ce la siamo giocata ma San Siro ci sta di perdere, ma siamo una squadra forte a livello delle altre, non dobbiamo avere paura di nessuna, domani andiamo in campo per vincere siamo a casa nostra, vedo la squadra come si allena e domani andiamo per vincere. Agli ottavi di Champions spero di giocare contro il Real so che è una partita proibitiva, ma non si sa mai, sicuramente è un mio sogno giocare al Bernabeu quindi spero di giocarci contro." "Io sono venuto qua per il mister e l'ambiente, il mister confermo che è un maestro di calcio, mi ha aiutato tantissimo insieme allo staff a capire come muovermi durante la partita e nelle diverse situazioni."    
SERIE A L'AVVERSARIO | Tutto quello che c'è da sapere sull'Inter
Infortunio muscolare per un nerazzurro: salta Lazio-Inter
  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 

 

Powered by Slyvi