Alla vigilia della penultima partita in casa della stagione, giocata tra Lazio e Empoli, Pedro ha condiviso alcune riflessioni nel consueto Match Program, disponibile su sslazio.it
 

Ecco cosa ha detto lo spagnolo:

Come si riparte dopo il pareggio contro il Monza?
 

"Ci aspetta una nuova partita importante da affrontare con fiducia e voglia di vincere. Vogliamo finire il campionato nel miglior modo possibile, sappiamo che non sarà facile ma ci sono in palio ancora 9 punti".

Quali devono essere gli obiettivi della Lazio nelle tre partite che rimangono?
 

"Realizzare delle belle prestazioni e restare uniti, giocare con quella forza che in tanti momenti di questa stagione abbiamo dimostrato di avere. Dobbiamo ripartire dai segnali positivi arrivati prima del pareggio di Monza".

Arriva un Empoli a caccia di punti per la salvezza: che gara ti aspetti?
 

"Un match molto difficile e intenso. Loro giocano per conquistare la salvezza e daranno tutto. Anche noi però vogliamo fortemente un posto in Europa".

Hai debuttato in biancoceleste proprio contro l'Empoli nell'agosto 202: cosa ti sta regalando questa esperienza?

"Tante emozioni. Abbiamo giocato delle partite importanti e ho segnato qualche gol da ricordare, come quello in Champions League contro il Celtic. Sono molto felice di stare qui, mi trovo bene con la squadra, la Società ei tifosi. La Lazio per me è un club speciale".

La partita contro i toscani cadrà esattamente nel 50° anniversario del primo Scudetto della Lazio: hai avuto modo di conoscere qualche dettaglio di quella squadra?

"Da quando gioco in biancoceleste, mi è capitato di vedere in alcune occasioni dei video su quella squadra, capace di centrare una grande impresa. Spero che in futuro anche questa Lazio possa vincere lo Scudetto: ci sono le basi e lo meriterebbero Società e tifosi".

Il Tempo | Luigi Martini: "Lazio Immortale"
Il Tempo | La lettera di Gabriele Pulici ai Laziali: “Io nato durante la festa, ho costretto papà a correre in ospedale“
  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 

 

Powered by Slyvi