La Salernitana batte 2-1 in casa la Lazio e il tecnico dei granata, Filippo Inzaghi, in conferenza stampa ha commentato la gara: “Sono felice per i ragazzi, è stata una grande partita. Abbiamo trascinato la gente, sono contento per il presidente e per il direttore sportivo. Era una gioia che meritavamo, sentivo che questo successo stesse per arrivare. Non abbiamo fatto nulla, sia chiaro, ma resto convinto che i risultati arrivano quando ti alleni bene. Rigore per la Lazio? Quel penalty poteva ammazzare chiunque tranne noi. Non avevamo subito un tiro in porta, avevamo colpito una traversa ma chi si allena in questo modo poteva assolutamente ribaltarla. Anche a fine primo tempo avevo fatto i complimenti alla squadra. Faccio i complimenti a chi è subentrato, a chi è rimasto fuori ma era sulla linea insieme a me a dare una spinta. Episodi? Non siamo fortunatissimi, ma vincerla così va oltre il rigore che hanno dato alla Lazio. Kastanos? Ho un ottimo rapporto con tutti. Quando devo tener fuori qualcuno ci sto male, ho avuto dubbi fino all’ultimo sulla formazione. Candreva e Kastanos benissimo, ma vorrei menzionare anche Bronn. L’Antonio visto oggi è da nazionale. Sentire alla fine ‘Vi vogliamo così’ fine gara sancisce l'inizio di un periodo importante. Il calendario sarà duro, ma se saremo quelli di oggi potremo affrontare chiunque a testa alta”.

CONFERENZA SARRI: "Pronto a fare un passo indietro se il problema sono io. Arbitro? Inadatto”
Salernitana-Lazio, Candreva nel post: "La firma non è mia, ma di tutti. Volevamo questi tre punti"
  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 

 

Powered by Slyvi