Al termine di questo lunedì di campionato, dopo la sfida Lazio-Fiorentina, Cataldi ha parlato ai microfoni di SkySport. Queste le sue parole: "Era una partita importante. Paghiamo ancora tanto le prime partite di campionato. Ci deve essere competitività, é normale che tutti vogliamo giocare ma le partite sono tante e c’è spazio per tutti. Credo che la società abbia acquistato giocatori importanti e che ci possano dare una grande mano. Questa é la strada giusta. Penso che in alcuni momenti ci manca quella voglia di non prendere gol. Ci é mancato un pizzico di umiltà dato da un po’ di appagamento dell’anno scorso". Questo l'intervento del centrocampista ai microfoni di DAZN: "Io non riesco a vivere la partita da seduto in panchina, sto sempre in piedi. Mi alzo e cerco di aiutare per quanto è possibile. Il rigore l'ho vissuto bene perché Ciro mi da tanta fiducia, è un rigore che gli lascio sempre tranquillamente. Ero lì perché ultimamente fanno lo scavino al dischetto e io vado fuori di testa, avevo paura che qualcuno potesse andare lì vicino a fare la buchetta".  

CONFERENZA SARRI - "Rispetto al passato rimaniamo più in partitaì. Su Kamada e Immobile..."
Lazio-Fiorentina, Radu festeggia il gol di Immobile dalla Tribuna Tevere - FOTO
  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 

 

Powered by Slyvi